GO2025. Visita Presidenti segna un nuovo inizio

Il 21 ottobre 2021 è una data storica. Non solo Italia e Slovenia ma tutta Europa guarda all’esempio di Gorizia e Nova Gorica.

Nova Gorica/Gorizia 21/10/2021

Da piazza Transalpina i Presidenti, Sergio Mattarella e Borut Pahor, hanno lanciato la Capitale 2025 e avviato una fase nuova nel processo di integrazione europea. Lo stesso confine orientale che nel secolo scorso è stato teatro di tragiche divisioni e disumane sofferenze, oggi è un’occasione per crescere assieme e rilanciare lo spirito europeo partendo da popoli, territori e comunità locali.

L’odierna visita dei Presidenti della Repubblica ha confermato una volta in più che la vocazione internazionale, diplomatica e di porta d’Europa del goriziano è uno dei pilastri portanti su cui costruire il rilancio e lo sviluppo del territorio.

La collaborazione transfrontaliera, la cooperazione e la sinergia nelle progettualità condivise sono elementi sempre più essenziali per un riposizionamento della Città sullo scacchiere regionale, macro regionale e internazionale.

Piazza Transalpina

Certamente la Capitale 2025 è un’occasione che va oltre i confini locali, tuttavia per Gorizia dovrà essere l’innesco per raggiungere obiettivi tanto attesi, come per esempio armonizzare l’economia di confine per superare le difficoltà fiscali, tariffarie e burocratiche dovute al confine fra Stati e traguardare, finalmente, un modello di sviluppo fondato sulla reciprocità e di respiro europeo.

Seppur ambiziosi, sono certamente obiettivi alla nostra portata visto il grande supporto dimostrato dai Presidenti Sergio Mattarella e Borut Pahor, così come dalla Regione FVG che proprio oggi ha licenziato un importante disegno di legge per il sostegno di GO2025.

In conclusione, da questa storica giornata traggo una piacevole conclusione: se è vero che in questi anni a Gorizia mancava un sogno in cui credere per sentirci collettività, oggi questo sogno ce l’abbiamo e soltanto se sapremo lavorare insieme potremo dare alla Città un nuovo inizio per valorizzare le sue eccellenze e potenzialità.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram

Gorizia. Grande attesa per visita presidenti Mattarella e Pahor

Cresce la curiosità per la visita dei presidenti Sergio Mattarella e Borut Pahor a Gorizia, in occasione della nomina a Capitale europea della Cultura 2025.

Nova Gorica

L’importantissimo evento internazionale e diplomatico si svolgerà domani e inizierà in piazza Bevkov a Nova Gorica, dove i due presidenti riceveranno gli onori militari sloveni, per poi spostarsi al nuovo ponte di Salcano, che unisce le due sponde dell’Isonzo, collegando Italia e Slovenia.

Gorizia

Dopo gli onori militari italiani in Corso Verdi, Mattarella e Pahor visiteranno la mostra per i 140 anni del quotidiano Il Piccolo, allestita al Teatro Verdi.

Piazza Transalpina

La giornata si concluderà in piazza Transalpina, luogo altamente simbolico per la candidatura congiunta, che vede l’incontro tra le due Città – divise dal confine fino al 2004 – e le loro storie, culture e identità. Ed è proprio qui che lo scorso 18 dicembre Nova Gorica e Gorizia hanno festeggiato il riconoscimento di Capitale europea della cultura 2025.

Il concerto del coro “Voci in volo” di Udine e di quello giovanile di Sempeter Vrtojba sarà preceduto dai discorsi ufficiali dei due presidenti.

Quello di domani sarà certamente un momento storico per la nostra Città che, dopo tante difficoltà, si sta rialzando e sta dimostrando il suo potenzionale e grandissimo valore anche in ambito internazionale e diplomatico.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram

GO2025. Bando creazione logo Capitale europea cultura

Candidature presentabili entro fine settembre

Pubblicato dal Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT GO) il bando di concorso per la creazione di un logotipo e dell’immagine grafica coordinata della Capitale europea della cultura Nova Gorica – Gorizia 2025.

Tale logo deve rappresentare e sintetizzare lo slogan GO! Borderless, che racchiude in sé l’obiettivo di creare, tra le due realtà, una “città senza confini”, caratterizzata da cooperazione e amicizia.

CARATTERISTICHE DEL LOGO

Gli elementi alla base dello sviluppo del logotipo GO! 2025 Nova Gorica · Gorizia sono per l’appunto “Go! Borderless o #GoBorderless” come slogan principale e “Go! Europe”, “Go! Green” e “Go! Share” come slogan secondari. A tali slogan si collegano le parole chiave per la creazione del logo e dell’immagine grafica coordinata: sconfinatezza, collaborazione, comunità, futuro, creatività e passione.

Al centro del logo anche il territorio goriziano. Si richiede infatti che la componente cromatica includa il colore turchese, di rimando al fiume Isonzo.

Il logotipo e lo slogan devono essere nuovi, distintivi e originali, riconoscibili e riproducibili a colori e in bianco e nero, in formato grande e piccolo.
Si richiede inoltre che gli stessi siano adattabili alle due lingue ufficiali della candidatura, sloveno e italiano, e anche all’inglese, utilizzabili in almeno due diverse varianti, istituzionale e commerciale.
Il logotipo e lo slogan devono poter essere applicati su vari materiali e formati – quali carta intestata e buste -, format di comunicazione – poster, dépliant, web, tv -, e merchandising.

REQUISITI DEI PARTECIPANTI

Al concorso possono partecipare:

– società e studi di grafica, design, pubblicità e comunicazione;

-grafici, designer e architetti che esercitano l’attività come liberi professionisti

-laureati e diplomati presso scuole di formazione post-diploma o di livello universitario di Belle Arti, grafica, design o comunicazione di età inferiore a trent’anni.

La partecipazione deve avvenire in forma anonima.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

L’istanza di partecipazione al concorso deve essere presentata esclusivamente in forma telematica, attraverso la Piattaforma di negoziazione del GECT GO, entro le ore 17:00 del 30 settembre 2021.

VALUTAZIONE E PREMIO

A valutare le proposte sarà un’apposita Commissione, costituita da due membri del gruppo di lavoro GO! 2025 e da tre esterni.

A ciascuna proposta verrà assegnato un punteggio in base alla:

-coerenza con valori della candidatura, massimo 30 punti su 100;

-originalità e leggibilità, massimo 40 punti su 100;

-versatilità e declinabilità in vari formati e materiali di comunicazione, massimo 20 punti su 100;

-riconoscibilità del marchio istituzionale e commerciale, massimo 10 punti su 100.

La graduatoria di merito sarà formata da tutti gli elaborati che avranno raggiunto il punteggio minimo complessivo di 60 su 100 e al vincitore del concorso sarà corrisposto un premio di euro 7.000,00.

Queste e molte altre informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata sul sito del GECT GO.

Si tratta di un’idea molto interessante, che rappresenta un ulteriore importante passo verso la costruzione condivisa di un’unica conurbazione transfrontaliera tra le due Città, all’insegna di ascolto, confronto e collaborazione.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, sarò felice di rispondervi.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

GO2025. Bando coorganizzazione eventi culturali

Il gruppo responsabile del programma GO! 2025 ha pubblicato l’avviso per la presentazione di proposte relative alla coorganizzazione di eventi nell’ambito delle attività preparatorie del progetto congiunto di Capitale europea della Cultura 2025 tra Gorizia e Nova Gorica.

Candidati

L’avviso è rivolto alle organizzazioni non governative con sede nell’Unione Europea, che si occupino della realizzazione di eventi nell’area compresa tra Regione del Litorale Settentrionale, Comune di Komen e Regione Friuli Venezia Giulia.

Proposte

Il bando fa riferimento ad eventi – che possono essere nuovi o estensioni di progetti già stabiliti – di tipo artistico e culturale, i quali dovranno essere pienamente attuati nell’anno solare 2021.

Gli eventi dovranno riguardare principalmente le caratteristiche transfrontaliere del territorio, includere gruppi vulnerabili, giovani e artisti dell’area.

Presentazione delle proposte

Ciascun candidato può presentare un’unica proposta entro le ore 12:00 del 7 luglio, utilizzando l’apposito modulo da inviare all’indirizzo info@go2025.eu.

Valutazioni

Le proposte saranno esaminate dal Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT GO), che attribuirà a ciascuna di esse un punteggio, andando a scegliere le 10 migliori.

IL GECT si impegnerà a coprire fino al 50 per cento dei costi di organizzazione del progetto, entro un massimo di euro 2.000,00.

Queste e molte altre informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata sul sito del GECT GO.

Un’iniziativa sicuramente molto interessante, che consentirà a Gorizia e Nova Gorica di potenziare e promuovere le proprie attività culturali, lavorando insieme all’insegna del confronto e della collaborazione, valori fondanti del modello di integrazione europea che le due Città hanno saputo costruire fin dalle fasi iniziali della candidatura.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, sarò felice di rispondervi.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Ciclismo. Bellissima tappa da Grado a Gorizia!

Super Giro d’Italia 🚴‍♂️🇮🇹🇸🇮

Oggi ho seguito la Grado-Gorizia in compagnia di amici, appassionati e di tanti colleghi consiglieri comunali.

Bellissima occasione, ne conserverò un ricordo stupendo 😊

E voi? Avete seguito la Corsa rosa? Fatemelo sapere con un commento, sarò felice di rispondervi!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Città unica. Già presenti strumenti per futuro assieme

“Più che di città unica parlerei di territorio unico, goriziano italiano e sloveno, in cui condividere spazi, servizi, programmazioni e pianificazioni”.

Lo afferma in una nota il consigliere comunale della Lega, Andrea Tomasella, che poi aggiunge: “Le recenti parole dei presidenti Sergio Mattarella e Borut Pahor sono state di grandissima ispirazione e hanno indicato magistralmente qual è il percorso che le due Gorizie possono costruire assieme”.

“Apprezzo la capacità di sognare qualcosa di innovativo – continua la nota della Lega – tuttavia la normativa europea già prevede proficue forme di collaborazione fra Stati. È dentro tale perimetro di norme che dovremmo coltivare il rapporto bilaterale fra Italia e Slovenia, ovvero fra Gorizia, Nova Gorica e Šempeter-Vrtojba”.

“Prima di pensare alla città unica – conclude Tomasella – dovremmo portare a casa obiettivi realmente strategici per il nostro territorio, come la Zona economica europea transfrontaliera e l’armonizzazione dei prezzi dei carburanti”.

Voi cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

GO! 2025. Importante messaggio di Mattarella e Pahor

Anche Gorizia al centro del nuovo incontro di questa mattina tra i presidenti Sergio Mattarella e il suo omologo sloveno Borut Pahor.

Mattarella ha sottolineato l’importanza della collaborazione, non soltanto passata, ma anche futura tra Italia e Slovenia. In particolare la nomina congiunta a Capitale europea della Cultura 2025 ottenuta da Gorizia e Nova Gorica rappresenta un importante segnale di “amicizia, vicinanza e futuro comune” tra i due Paesi.

Un messaggio, quello dei due Presidenti, che sancisce ancora una volta quanto Gorizia e Nova Gorica siano un modello positivo di integrazione europea, di un’Europa che è vicina ai popoli e alle comunità locali.

Un messaggio di grandissima speranza che conferma la centralità della nostra Città quale esempio di un’Europa che guarda al futuro e trova una dimensione che realmente rappresenta le identità, le culture e la storia e che vuole superare le difficoltà che hanno segnato soprattutto i territori transfrontalieri.

Un plauso ai presidenti Sergio Mattarella e Borut Pahor per questo importantissimo messaggio, che ci inorgoglisce in quanto goriziani, in quanto italiani e in quanto cittadini di un’Europa vicina alle persone, ai territori e che guarda al futuro per costruirlo con lungimiranza in maniera condivisa.

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, sarò felice di rispondervi.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Ciclismo. Le tappe del Giro d’Italia in provincia di Gorizia

Domenica 23 maggio il circuito toccherà il Collio

Presentato ieri, nel dettaglio, il percorso del Giro d’Italia 2021: protagoniste della celebre corsa anche Gorizia e Nova Gorica.

Nella tappa di domenica 23 maggio infatti, i contendenti per la maglia rosa partiranno da Grado per arrivare a Gorizia.

Il circuito, lungo 145 km, toccherà le colline del Collio Friulano, Goriziano e Sloveno, passando per Aquileia, Terzo d’Aquileia, Cervignano del Friuli, Piers, San Pier d’Isonzo, Sagrado, Monte San Michele, Peteano, Gradisca d’Isonzo, Mariano del Friuli, San Lorenzo Isontino, Mossa, Gornje Cerovo (Slo), Hum (Slo), Gonjace (Slo), Medana, Cormons, Castello di Spessa, Oslavia, Gorizia e Nova Gorica.

Piazza Vittoria, ora è ufficiale, ospiterà l’arrivo: questo risultato, frutto del lavoro dell’Amministrazione comunale di centrodestra guidata da Rodolfo Ziberna, conferma l’importanza che la nostra comunità ha e continuerà ad avere in vista della Capitale europea della cultura 2025.

L’evento rappresenta senza dubbio un’importante vetrina internazionale che ci consentirà di mettere in luce le tante eccellenze del nostro territorio transfrontaliero.

Con l’auspicio di poter godere del Giro con un po’ più di serenità, vi aspetto a Gorizia!

Cosa ne pensate? Se vi va, fatemelo sapere con un commento, sarò molto felice di rispondervi.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

Ciclismo. Gorizia protagonista del Giro d’Italia 2021

Ormai manca poco! Questa primavera, a vent’anni di distanza, il Giro d’Italia farà tappa anche a Gorizia, sul Collio e nella vicina Slovenia.

In particolare, domenica 23 maggio i contendenti per la maglia rosa si sfideranno lungo il tragitto Grado-Gorizia, con arrivo che potrebbe essere in Piazza Vittoria.

Una splendida occasione di visibilità per Gorizia e Nova Gorica nell’ambito della nomina a Capitale europea della cultura 2025. L’evento darà poi notevole lustro all’intero territorio goriziano, che vedrà promosse e valorizzate le proprie bellezze e peculiarità.

Gia nel corso delle fasi di selezione della candidatura GO 2025!, Gorizia e Nova Gorica hanno saputo collaborare in modo proficuo: il Giro d’Italia sarà un’ulteriore importante occasione per le due Città di lavorare insieme e costruire un’unica conurbazione transfrontaliera, in un’ottica di sviluppo sociale, turistico ed economico.

Cosa ne pensate? Se vi va, fatemelo sapere con un commento, vi risponderò volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

Mattarella: “GO2025 è segnale che rende onore a Italia e Slovenia”

Il presidente Mattarella ha citato Nova Gorica e Gorizia per il riconoscimento di Capitale europea della Cultura 2025.
In un anno così complesso, una piccola speranza e una grandissima responsabilità, da coltivare assieme e con spirito costruttivo! 🇸🇮 🇮🇹

Cosa ne pensate? Lasciate un commento per farmi sapere la vostra opinione, sarò felice di rispondervi!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.