CONTRIBUTI STRAORDINARI. CRONACHE DI CONSIGLIO

Passato a maggioranza l’assestamento di bilancio con poste da diversi milioni di euro. Ok anche alle due ratifiche di variazioni di Bilancio

RICORDATO ROBERTO MARONI

All’inizio della seduta ho proposto un intervento sull’ordine dei lavori chiedendo che il Consiglio comunale di Gorizia osservasse un minuto di silenzio in ricordo di Roberto Maroni. La presidente del Consiglio Silvia Paoletti e il sindaco Rodolfo Ziberna hanno accolto la mia richiesta motivata dal fatto che Roberto Maroni è stato un grandissimo uomo di partito, tra i fondatori della Lega, presidente di Regione e ministro di Stato.

Del tempo è stato dedicato per ricordare il giornalista goriziano recentemente scomparso, Gianni Bisiach, e per augurare un buon novantesimo compleanno a don Alberto De Nadai che si è sempre contraddistinto per il suo impegno nel sociale.

RATIFICA VARIAZIONI DI BILANCIO

Dopo le interrogazioni e le interpellanze, sono state ratificate due importanti variazioni di bilancio contenenti, fra l’altro, degli stanziamenti necessari a coprire le maggiori spese per lo smaltimento dei rifiuti di Gusti di Frontiera, a compensare le spese conseguenti all’attacco hacker che ha colpito il sito web del Comune e quelle dovute all’incremento dei costi dell’energia e del gas. Un ulteriore stanziamento si è reso necessario per garantire lo svolgimento della prossima fiera di Sant’Andrea.

Importante anche lo stanziamento straordinario utile per il Natale Goriziano che anche quest’anno, seppur in forma ridotta a causa dell’aumento dei costi energetici, permetterà ai cittadini di vivere le festività natalizie beneficiando dell’offerta ricreativa che il Comune, con il supporto della Camera di Commercio, della Regione e dei privati, ha organizzato per goriziani e visitatori.

Per questi motivi sono intervenuto per ribadire che l’impegno profuso dall’Amministrazione per organizzare gli eventi natalizi in Città non va dato per scontato, viste le evidenti difficoltà – di carattere nazionale e internazionale – che ci troviamo a fronteggiare.

ASSESTAMENTO BILANCIO DI PREVISIONE 2022-2024

Un altro punto all’ordine del giorno particolarmente rilevante è stato l’assestamento generale al Bilancio di Previsione 2022-2024 che, fra le altre cose, ha previsto diversi importanti investimenti, alcuni di questi resi possibili grazie a straordinari contributi regionali.

Ho ritenuto pertanto di intervenire per sottolineare quelli che, secondo me, sono alcuni degli interventi più significativi, a partire dai lavori di manutenzione straordinaria del Palazzo degli Stati Provinciali, sopportati da un ulteriore stanziamento regionale di 100 mila euro che si somma ai 200 mila già previsti con la legge di stabilità regionale 2020. Un obiettivo molto importante su cui come Lega abbiamo lavorato moltissimo, sollecitando a più riprese un intervento affinché il palazzo della Questura fosse oggetto di attenzione e di lavori di manutenzione.

Un altro importante contributo regionale, pari a 1.136.000 mila euro, è quello propedeutico alla realizzazione del parcheggio bipiano di Via Manzoni, di grande rilevanza nell’ottica della Capitale europea della cultura 2025. Il centro cittadino beneficerà quindi di un parcheggio all’avanguardia, che consentirà di decongestionare il traffico e di ridurre, quindi, l’inquinamento ambientale.

Ho inoltre ribadito l’importanza del contributo di 1.500.000 euro per i lavori di risanamento conservativo della piscina comunale. L’impianto natatorio è un fiore all’occhiello per la nostra Città e pertanto non possiamo che essere contenti di poterlo valorizzare e ristrutturare al fine di renderlo moderno e al passo con i tempi.

Ho voluto quindi sottolineare il grandissimo ringraziamento che dobbiamo rivolgere al presidente Massimiliano Fedriga e all’Amministrazione regionale per l’altissima considerazione rivolta al nostro territorio, mai prima d’ora oggetto di così ingenti e numerosi stanziamenti. Fin da subito, dovremmo essere bravi a tradurre questi stanziamenti in fatti concreti e su questo il nostro impegno dovrà essere massimo e determinato.

In chiusura, c’è stato tempo per la discussione di una mozione che è stata accolta dal Sindaco.

Il Consiglio comunale si è concluso alle 22:46.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Gorizia. Roberto Maroni ricordato in Consiglio comunale

Roberto #Maroni ricordato in Consiglio comunale a #Gorizia.
Oggi su mia proposta abbiamo osservato un minuto di silenzio in ricordo di un uomo di partito, fra i fondatori della #Lega, presidente di Regione e ministro di Stato.
Ciao Bobo 💚

Vi invito a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Buon compleanno Rocco!

Buon compleanno a Rocco 🎂🧡
Oggi 4 anni di corse, coccole, pappe e passeggiate assieme (con Lilli) 🐾

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, sarò felice di rispondervi!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Gorizia. Dal Gect ulteriori 500 mila euro al centro salute della donna

Il Gect GO Ezts GO ha stanziato ulteriori 500 mila euro per il centro salute della donna a Gorizia.
Già durante la scorsa consiliatura avevo fortemente sostenuto l’investimento da 2,4 milioni di euro previsti da Asugi per la creazione di questa struttura all’avanguardia per la gestione pre e post parto.
È giusto sottolineare che, se fosse stato per i soliti signor del “no se pol”, questo centro non avrebbe trovato ubicazione nella nostra Città.
Sono veramente soddisfatto per questa ottima notizia, che va nella direzione di migliorare ancor piu la sanità a Gorizia, con l’auspicio, in futuro, di poter ritornare a nascere #goriziani.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Carburanti. Fvg approva nuova legge regionale

Da gennaio 2023 attiva la Fascia 0

Oggi il Consiglio regionale ha approvato la nuova legge regionale sugli sconti #carburanti.
Dal 1 gennaio 2023 sarà attiva la Fascia 0 per i Comuni entro 10 km dal confine di Stato. In questa nuova fascia sarà possibile aumentare lo sconto per compensare le differenze di prezzo con i distributori oltreconfine.
Si tratta di un risultato importante, su cui abbiamo lavorato tanto e ci siamo impegnati per lungo tempo (Diego Bernardis, Paolo Macuz, Roberto Schiavini, Mario Millo, Fabio Scoccimarro, Elena Lizzi, Massimiliano Panizzut, Marco Dreosto) solo per citarne alcuni.
Sono contento, adesso avanti tutta per portare al Governo nazionale le istanze dei nostri territori transfrontalieri.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Cultura. Incentivi manutenzione teatri e cinema 2022

Domande presentabili fino al 23 novembre

La Regione Friuli Venezia Giulia prevede incentivi per la realizzazione di interventi di manutenzione e miglioramento funzionale delle sale teatrali e cinematografiche.

Criteri e modalità di concessione dei contributi in oggetto sono definiti attraverso lo specifico Regolamento.

SOGGETTI BENEFICIARI

A poter beneficiare di tali contributi sono:

enti pubblici;

soggetti privati, diverse dalle persone fisiche, senza finalità di lucro o con obbligo statutario di reinvestire gli utili e gli avanzi di gestione nello svolgimento delle attività;

parrocchie e diocesi;

società cooperative che, come da Statuto, svolgono attività esclusivamente o prevalentemente culturali o artistiche.

È richiesto che, al momento dell’erogazione dell’incentivo, tali oggetti abbiano la propria sede legale o una sede operativa in Friuli Venezia Giulia.

INTERVENTI FINANZIABILI

Gli incentivi riguardano:

interventi di manutenzione ordinaria, miglioramento funzionale, messa in sicurezza e adeguamento tecnologico della dotazione strutturale e delle attrezzature tecniche di sale teatrali e cinematografiche ubicate nel territorio della Regione Friuli Venezia Giulia. Tali interventi devono essere effettuati sul patrimonio edilizio esistente e devono avere rilevanza edilizia;

– l’acquisto di attrezzature tecniche, strumenti ed altri beni mobili, strettamente legati alla realizzazione dell’intervento di miglioramento funzionale o di adeguamento tecnologico della sala teatrale o cinematografica.

Per quanto riguarda le sale cinematografiche, non sono finanziabili gli interventi realizzati in sale multiplex.

ENTITÀ DELL’INCENTIVO

L’incentivo è pari al 100 per cento della spesa ammissibile.

Per quanto riguarda le sale teatrali, l’entità varia in relazione alla capienza della sala stessa ed è compreso tra:

15.000,00 e 30.000,00 euro per una capienza fino a 300 posti;

15.000,00 e 60.000,00 euro per una capienza da 300 a 800 posti;

15.000 e 300.000,00 euro per una capienza superiore agli 800 posti.

Per quanto riguarda le sale cinematografiche, l’incentivo è compreso tra 15.000,00 e 60.000,00 euro.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di incentivo deve essere presentata via PEC all’indirizzo cultura@certregione.fvg.it entro mercoledì 23 novembre 2022.

La stessa può essere sottoscritta e inoltrata dal legale rappresentante del richiedente ovvero da un soggetto terzo munito di procura.

Queste e molte altre informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata sul sito della Regione.

Si tratta di una misura significativa, volta a sostenere le realtà teatrali e cinematografiche, importanti luoghi di promozione e diffusione della cultura.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Foto Internet

Twitter. Trump riabilitato, con Musk finisce la censura politica

“Il popolo ha parlato: Donald Trump sarà riabilitato. Vox Populi, Vox Dei”. Elon Musk ha annunciato così la riammissione di Donald Trump su Twitter.

Ieri il neo proprietario del social aveva indetto un referendum della durata di 24 ore per riabilitare il tycoon, oggetto di gravi episodi di censura politica. Tra questi, appunto, anche il blocco dell’account Twitter, decisione definita “moralmente sbagliata e assolutamente stupida” dallo stesso Musk.

Ad esprimersi a sostegno dell’ex presidente USA – e nuovamente candidato alla Casa Bianca – sono stati il 51,8 per cento degli utenti, su un totale di circa 15 milioni di voti.

Il profilo di Trump è quindi tornato visibile, ma, almeno per il momento, il tycoon ha dichiarato di voler continuare ad utilizzare la piattaforma da lui stesso creata, Truth.

In ogni caso, The Donald ritorna ad avere un’importante piattaforma pubblica dove esporre le proprie idee, proposte e posizioni politiche. Finalmente, aggiungo io, si è messa la parola fine alla gravissima censura politica operata da privati a danno di un personaggio politico le cui posizioni sono di interesse pubblico.

Permane, tuttavia, ancora una grave carenza di democrazia su altre piattaforme dove Donald Trump è stato arbitrariamente bannato e, in particolar modo, mi riferisco a Facebook. D’altronde le posizioni ultra progressiste e assolutamente divisive di cui tale social è portavoce non potevano far altro che continuare quest’opera di censura di chi non è allineato al pensiero del politicamente corretto.

Rivolgo un plauso al geniale Elon Musk, che ha dato ottimi segnali per quanto riguarda la libertà di pensiero e di espressione. Nell’epoca della comunicazione, il diritto ad essere connessi è fondamentale ed il fatto che si sia ristabilito il principio per cui una società privata non può applicare censure politiche in maniera arbitraria è un segnale importantissimo.

In attesa delle prossime mosse del tycoon, quel che è certo è che questo 20 novembre 2022 sarà ricordato come una giornata storica, che ha messo fine a quella folle ideologia che vorrebbe decidere chi è libero di parlare e chi invece non lo è.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

USA. Trump annuncia la sua candidatura alla presidenza del 2024

Per il tycoon sarà la terza campagna elettorale

Donald Trump sarà candidato per la terza volta alla Casa Bianca. Dopo le indiscrezioni delle scorse settimane, è stato lo stesso ex presidente degli Stati Uniti, ieri, ad ufficializzare la notizia, dichiarando di aver presentato la documentazione necessaria alla commissione elettorale federale.

Nel corso dell’incontro con i giornalisti, che si è tenuto presso la residenza del tycoon in Florida, The Donald ha annunciato di ricandidarsi alla presidenza nel 2024 “per rendere l’America di nuovo grande e gloriosa“.

Abbiamo sempre saputo che questa non era la fine” ha rimarcato Trump ai suoi sostenitori “ma l’inizio della nostra lotta per salvare il sogno americano. Questa non sarà la mia campagna, sarà la nostra campagna“.

The Donald non ha poi risparmiato alcuni attacchi a Joe Biden e ai democratici, responsabili del “declino” degli Stati Uniti. Nel segno del suo Make America Great Again, Trump ha aggiunto: “Ristabiliremo il tessuto della nostra nazione e metteremo nuovamente l’America al primo posto“.

Con la sua candidatura Donald Trump potrà continuare a rivendicare il diritto alla libertà di espressione, diritto che le Big Tech gli hanno più volte negato anche attraverso censure politiche molto gravi. Da questo punto di vista, il tycoon è sicuramente un punto di riferimento per quella che è e ancor più diventerà una tematica fondamentale nella vita di tutti noi.

Anche se per The Donald la strada si prospetta decisamente in salita – l’ex presidente dovrà infatti fare i conti con il potenziale avversario Ron Desantis alle primarie di partito – la partita è ufficialmente cominciata ed è già molto avvincente.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Foto Internet

Edilizia. Contributi associazioni culturali 2022

Domande presentabili via Pec fino al 26 novembre

Con la legge denominata Misure finanziarie multisettoriali, la Regione Friuli Venezia Giulia ha previsto contributi a favore di determinate associazioni culturali per interventi manutentivi su immobili di proprietà, che svolgono la funzione di contenitori culturali multifunzionali rivolti principalmente alle nuove generazioni.

Criteri e modalità di concessione dei contributi sono definiti nei commi da 46 a 51 dell’articolo 5 della L.R. n.15/2022.

SOGGETTI BENEFICIARI

A poter beneficiare dei contributi in oggetto sono le associazioni culturali con sede legale nei Comuni della Regione che abbiano popolazione non superiore ai 10.000 abitanti. Tali associazioni devono avere nelle proprie finalità statutarie lo svolgimento di attività culturali.

INTERVENTI FINANZIABILI E SPESE AMMISSIBILI

Sono finanziabili gli interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ampliamento e ristrutturazione edilizia degli spazi adibiti ad attività culturali eseguiti su immobili di proprietà dell’associazione, avviati successivamente alla data di presentazione della domanda di contributo.

Tra gli interventi sono inclusi anche i lavori finalizzati alla messa a norma di impianti
tecnologici o all’efficientamento energetico.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse a contributo le spese imputabili e pertinenti alla realizzazione dell’intervento, quali spese per lavori e spese tecniche.

Sono ricompresi anche gli oneri sostenuti per l’IVA, qualora l’imposta sia indetraibile e rappresenti quindi un costo per il beneficiario.

Tali spese devono essere riferite ad interventi documentati da fatture intestate al
beneficiario e pagate in data successiva a quella di presentazione della domanda.

INTENSITÀ DEL CONTRIBUTO

Il contributo regionale è determinato in relazione alla spesa effettivamente sostenuta dal beneficiario e rimasta a suo carico.

La compartecipazione regionale massima concedibile è di 200.000,00 euro per intervento.

CUMULABILITÀ

Il presente contributo è cumulabile con altre contribuzioni o altri incentivi pubblici destinati all’intervento, purché la loro somma non superi la spesa totale dell’intervento stesso.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di contributo deve essere presentata esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata all’indirizzo territorio@certregione.fvg.it, entro il 26 novembre.

Ciascun richiedente può presentare una sola domanda di contributo, riferita ad un unico immobile oggetto di intervento. Qualora il medesimo soggetto presenti più domande, sarà considerata valida soltanto l’ultima in ordine cronologico.

Queste e molte altre informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata sul sito della Regione.

Si tratta di una misura molto importante, a sostegno di realtà che svolgono un ruolo di assoluta rilevanza nella diffusione della cultura, in particolare tra i più giovani.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Foto Internet

Gorizia. Messa in suffragio dei Caduti a Nassiriya

Attentato di #Nassiriya: presente a #Gorizia alla Santa Messa in suffragio dei militari Caduti nelle missioni internazionali di pace.

Sempre profonda riconoscenza per chi afferma e difende i valori universali della pace e dei diritti umani.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.