Covid. Ok a decreto Super Green Pass

Certificato rafforzato in vigore dal 6 dicembre

Approvato dal Consiglio dei Ministri il nuovo decreto legge anti-Covid, che introduce il cosiddetto Super Green Pass.

A partire dal 6 dicembre e almeno fino al 15 gennaio, anche in zona bianca, soltanto chi si é vaccinato o é guarito dal Covid potrà accedere a bar e ristoranti al chiuso, cinema, teatri, discoteche, eventi sportivi e cerimonie.

Il Green Pass attuale, rilasciato anche a seguito di tampone negativo, sarà utilizzabile solo per accedere ai luoghi di lavoro, servizi essenziali, mezzi di trasporto, palestre, alberghi e spogliatoi.

VALIDITÀ DEL CERTIFICATO

Con il decreto legge appena approvato la validità del Green Pass rilasciato a seguito della vaccinazione scende da 12 a 9 mesi.

COLORI DELLE REGIONI

Le Regioni continueranno a cambiare “colore”, e quindi fascia di rischio, in base all’andamento dei contagi e ai ricoveri ospedalieri.

In zona gialla e arancione non scatteranno le chiusure previste finora per le attività economiche. Queste ultime però saranno accessibili esclusivamente ai possessori del Super Green Pass. Chi non é vaccinato, in zona arancione, non potrà spostarsi al di fuori del proprio Comune se non per motivi di necessità, lavoro e salute.

Invariate le regole per la zona rossa, con chiusure previste anche per i vaccinati.

Vi invito a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Gorizia. Quinta tranche buoni spesa emergenza COVID

Domande presentabili fino al 6 dicembre

In base a quanto previsto dal Decreto Legge 73/2021, convertito nella Legge 106/2021, il Comune di Gorizia ha riattivato i buoni spesa di solidarietà alimentare, misura volta a fornire un aiuto concreto ai cittadini che, conseguentemente all’emergenza sanitaria, si trovano in difficoltà economica.

A questa quinta tranche di buoni spesa possono accedere anche i cittadini che hanno già beneficiato della misura nelle precedenti assegnazioni.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare dei buoni spesa i cittadini residenti (o comunque anche solo temporaneamente domiciliati e presenti) nel Comune di Gorizia, che versano in condizioni di fragilità economica principalmente dovuta all’emergenza COVID-19.

REQUISITI D’ACCESSO

Per accedere al sostegno, il nucleo familiare del richiedente deve aver avuto, nel mese precedente alla data di presentazione della domanda, entrate (redditi da lavoro, trattamenti pensionistici, contributi economici assistenziali, misure di sostegno al reddito) inferiori alla quota dell’indicatore ISTAT della “Soglia di povertà relativa”, calcolato in base al numero di componenti del nucleo e pari a:

-657,05 euro se il nucleo è composto da una sola persona;

-1.095,09 euro se il nucleo è composto da 2 persone;

-1.456,47 euro se il nucleo è composto da 3 persone;

-1.785,00 euro se il nucleo è composto da 4 persone;

-2.080,67 euro se il nucleo è composto da 5 persone;

-2.365,39 euro se il nucleo è composto da 6 o più persone.

PRIORITÀ E GRADUATORIA

La priorità di accesso ai buoni spesa verrà attribuita ai richiedenti che avranno totalizzato il punteggio più elevato, assegnato in base:

– all’entità dell’entrata economica nel mese precedente alla data di presentazione della domanda;

– al valore del patrimonio mobiliare alla data di presentazione della domanda;

– alla presenza di minori nel nucleo familiare;

– alla presenza di ammortizzatori sociali o di misure di integrazione del reddito alla data di presentazione della domanda (Naspi, CIG, RDC, REM, altri bonus o indennità Covid-19);

– ulteriori benefici percepiti nel mese precedente alla data di presentazione della domanda;

– ulteriori elementi economicamente rilevanti, quali titolarità di alloggio di edilizia residenziale pubblica o di emergenza o ad uso gratuito, titolarità di un contratto di locazione privato o di mutuo, riduzione o sospensione del reddito familiare a causa dell’emergenza epidemiologica.

La graduatoria sarà compilata esclusivamente in base agli indicatori sopra riportati e non in relazione all’ordine cronologico di presentazione delle domande.

QUANTIFICAZIONE DEI BUONI SPESA

L’ammontare complessivo dei buoni spesa erogati varia a seconda dei componenti del nucleo familiare del richiedente ed é pari a:

-150,00 euro, nel caso di nucleo composto da una sola persona;

-300,00 euro, nel caso di nucleo composto da 2 persone;

-350,00 euro, nel caso di nucleo composto da 3 persone;

-400,00 euro, nel caso di nucleo composto da 4 persone;

-500,00 euro, nel caso di nucleo composto da 5 persone;

-600,00 euro, nel caso di nucleo composto da 6 o più persone.

Il buono spesa cartaceo, emesso con l’indicazione del valore predeterminato di  25,00 euro, non è cedibile e deve essere utilizzato dal richiedente per l’acquisto di generi alimentari, esclusi gli alcolici, in uno dei negozi aderenti all’iniziativa.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di accesso ai buoni spesa, redatta compilando l’apposito modulo disponibile sul sito del Comune, deve essere presentata entro il 6 dicembre.

La stessa dovrà pervenire al Comune tramite invio all’indirizzo di posta certificata comune.gorizia@certgov.fvg.it, allegando la scansione in formato PDF dell’originale dell’istanza debitamente compilata e sottoscritta con firma autografa (unitamente alla scansione dell’originale di un valido documento di riconoscimento) o con firma digitale.

Soltanto nel caso in cui il richiedente non possa avvalersi di strumenti elettronici per l’invio, la domanda potrà essere consegnata a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Gorizia (Piazza Municipio 1) entro il termine perentorio delle ore 12:00 del 6 dicembre 2021.

Il modulo di autocertificazione deve essere compilato in ogni sua parte. In caso contrario, il richiedente non verrà contattato per il completamento della domanda ma potrà ripresentarla, corretta e completa, in un secondo momento e comunque entro il termine previsto dall’Avviso.

COMUNICAZIONE ESITO

La graduatoria di accesso ai buoni spesa verrà approvata indicativamente entro la prima metà di dicembre e successivamente i beneficiari verranno contattati per la consegna dei buoni spesa.

Queste e molte altre informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata sul sito del Comune di Gorizia.

Vi invito a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Lavoro. Avviso selezione istruttore amministrativo GECT GO

Termine di presentazione delle domande fissato al 15 dicembre

Il Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale GECT GO ha pubblicato l’Avviso per una selezione finalizzata alla formazione di una graduatoria per eventuali assunzioni a tempo determinato per il profilo di un istruttore amministrativo, inquadrato nella categoria C.

Il profilo si occuperà, tra l’altro, di attività amministrativa e documentale, segretariato, protocollo e archiviazione, istruttoria legata alla stesura e alla gestione di gare d’appalto per la fornitura di beni e servizi, istruttoria delle attività progettuali e loro rendicontazione e inerente la gestione del personale.

REQUISITI DEI CANDIDATI

Possono candidarsi alla selezione pubblica:

– cittadini italiani;

– cittadini degli Stati membri dell’Unione europea e loro familiari, anche se non aventi la cittadinanza di uno Stato membro ma titolari di diritto di soggiorno;

– cittadini di uno Stato non appartenente all’Unione europea, titolari del permesso di soggiorno CE di lungo periodo;

– titolari dello status di rifugiato o di protezione sussidiaria.

I candidati devono:

-conoscere adeguatamente la lingua italiana e saper utilizzare apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse (internet, posta elettronica, principali applicazioni Office o simili);

– aver compiuto 18 anni (e non aver superato l’età del pensionamento) ed essere idonei allo svolgimento della mansione sotto il profilo psico-fisico;

– essere in possesso della patente di guida di tipo B;

– essere immediatamente disponibili ad assumere il ruolo posto a bando.

Gli stessi, inoltre, non devono:

– aver riportato condanne penali per reati che impediscono la costituzione del rapporto di impiego con una Pubblica Amministrazione;

– essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;

– essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti da un impiego statale.

Tra i requisiti specifici dei candidati rientrano:

-il possesso di approfondite conoscenze mono-specialistiche e un grado di esperienza pluriennale;

– l’aver svolto un’attività lavorativa documentata con contratti di lavoro autonomo, in collaborazione o subordinato per la durata minima di 24 mesi, anche non consecutivi;

-una buona conoscenza della lingua inglese (livello minimo europeo B1 per comprensione, scritto e parlato).

A parità di punteggio, costituiscono titolo preferenziale una comprovata esperienza nella gestione e nella rendicontazione di progetti finanziati dall’UE e la conoscenza della lingua slovena a livello B1.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di partecipazione deve essere redatta e firmata – pena l’esclusione dalla procedura – in forma di autocertificazione, utilizzando il modulo di cui all’Allegato A e inviata al GECT GO tramite posta elettronica agli indirizzi pec@pec.euro-go.eu oppure info@euro-go.eu entro e non oltre le ore 12:00 del 15 dicembre 2021.

Alla domanda, non soggetta a imposta di bollo, devono essere allegati:

– il curriculum professionale, redatto secondo il formato europeo, da cui si evinca il possesso dei requisiti richiesti;

– una copia fotostatica di un valido documento di identità del sottoscrittore, richiesta a pena di esclusione dalla
procedura – ad eccezione della domanda sottoscritta con firma digitale rilasciata da un certificatore accreditato.

Nel caso di invio di più domande, sarà ritenuta valida solo l’ultima in ordine cronologico.

CANDIDATI AMMESSI

Dopo la scadenza del termine di presentazione delle domande, le stesse saranno istruite ai fini della loro ammissibilità. I candidati che abbiano presentato domanda entro i termini e siano in possesso dei requisiti richiesti saranno ammessi con riserva.

La graduatoria definitiva verrà formata secondo l’ordine decrescente della votazione complessiva riferita a ciascun candidato, costituita dalla somma dei punteggi attribuiti a seguito della valutazione dei curricula, delle competenze dichiarate e del colloquio.

Queste e molte altre informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata sul sito del GECT GO.

Si tratta sicuramente di un’importante occasione lavorativa, di formazione e di crescita, inserita nel contesto territoriale e culturale del goriziano.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Foto: Annuncio GECT GO

Lucinico. Ringraziamento e benedizione mezzi agricoli

Festa del Ringraziamento e benedizione dei mezzi agricoli con la comunità di Lucinico 🙏🚜🍇

È stato un piacere partecipare a questo importante momento che riconosce il contributo di chi svolge, o ha svolto, attività agricole, artigianali e commerciali sul nostro territorio.

Nonostante il periodo così difficile, Lucinico si conferma una comunità forte, coesa e orgogliosa delle proprie tradizioni ed eccellenze. Complimenti e grazie agli organizzatori della mattinata 😊

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Milite Ignoto. Interessante convegno degli Alpini a Gorizia

Questa mattina gli Alpini della sezione di Gorizia, in collaborazione con quella di Verona, hanno organizzato un interessantissimo convegno presso l’Auditorium della Cultura Friulana di Via Roma, in cui hanno ricordato il Milite Ignoto.

Il tutto é stato introdotto da un’emozionante performance del coro Monte Sabotino che, oltre all’inno nazionale, ha eseguito una serie di canti perfettamente attinenti al tema e al momento.

Altrettanto emozionanti le parole del presidente dell’Associazione Nazionale Alpini di Verona che ha sottolineato come sia stato proprio il Milite Ignoto a riunire tutti i presenti al convegno di questa mattina. Quell’uomo che oggi compie cent’anni dalla tumulazione in realtà era un ragazzo di vent’anni, vittima dei tragici eventi bellici.

Un’occasione in più per ricordare questo Centenario, alla quale sono onorato di aver potuto partecipare. Ringrazio le sezioni degli Alpini di Gorizia e Verona per l’ottimo momento di commemorazione, approfondimento e divulgazione che hanno organizzato in Città.

Un’iniziativa molto importante che ci ricorda come il Milite Ignoto sia un simbolo di Unità, dedizione e amore verso la nostra Patria, che deve renderci orgogliosi e capaci di non dimenticare i valori che hanno unito il nostro popolo sotto il tricolore.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, sarò felice di rispondervi.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Gorizia. Mobilitazione per salvare un orsetto

“La civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali”.
Esprimo un profondo ringraziamento ai volontari, Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Forze dell’ordine, così come a tutti coloro che, a vario titolo, si sono adoperati per salvare la vita dell’orsetto di via Giustiniani.
Mi auguro davvero l’animale possa trovare quanto prima la via di casa, ovvero la natura, e possa beneficiare di qualche programma di monitoraggio e di tutela per salvaguardarne l’incolumità.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Impresa. Contributi regionali start up giovanili

Domande presentabili dal 9 dicembre

Con la legge Sviluppoimpresa la Regione Friuli Venezia Giulia ha previsto contributi a fondo perduto a favore delle start-up giovanili.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare dei contributi le start-up costituite da giovani che non abbiano ancora compiuto 40 anni d’età, con sede legale o unità operativa sul territorio regionale.

Nel caso in cui alla data di presentazione della domanda la start-up richiedente non abbia sede legale o unità operativa sul territorio regionale, la stessa si obbliga ad attivarla entro la data di presentazione della rendicontazione.

PROGETTI FINANZIABILI E SPESE AMMISSIBILI

Sono finanziabili i progetti di creazione e sviluppo di start-up giovanili che prevedano un importo minimo di spesa ammissibile non inferiore a 10.000,00 euro.

Sono ammesse a contributo le:

a) spese di investimento relative all’acquisto e alla locazione finanziaria di impianti, arredi, macchinari, attrezzature, diritti di licenza e software, automezzi, sistemi di sicurezza, materiali e servizi per pubblicità e attività promozionali (questi ultimi nel limite massimo di 10.000,00 euro);

b) spese per l’ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti e altri attivi immateriali;

c) spese di primo impianto, quali:

1) onorario notarile, spese relative alla redazione del business plan e altre spese connesse all’avvio dell’attività, nel limite massimo di 10.000,00 euro;

2) spese di adeguamento o ristrutturazione dei locali adibiti o da abidire ad esercizio dell’attività, nel limite massimo di 40.000,00 euro;

3) spese per la realizzazione o l’ampliamento del sito internet, nel limite massimo di 10.000,00 euro;

4) spese di locazione dei locali abiditi ad esercizio dell’attività, per un periodo massimo di dodici mesi e un limite massimo di 15.000,00 euro;

5) spese relative al diritto di ingresso per l’avvio dell’attività di franchising;

6) spese relative all’ottenimento di garanzie;

7) spese relative agli interessi passivi, di istruttoria e di perizia per la concessione di finanziamenti;

8) spese relative alla campagna di crowdfunding;

9) spese relative all’acquisizione di dispositivi di protezione individuale;

10) spese relative alla partecipazione a  mostre, fiere ed esposizioni;

11) spese per l’acquisizione di consulenze;

d) spese per l’acquisizione di servizi forniti dai centri di coworking.

Sono ammessi a contributo anche eventuali dazi doganali e le spese di trasporto, imballo e montaggio dei materiali acquistati.

Le spese relative a materiali e servizi per pubblicità e attività promozionali e le spese di primo impianto di cui ai numeri 1, 4, 6, 7, 9, 10 e 11 non possono superare, complessivamente, il 50 per cento della spesa ammissibile.

Per essere ammesse a contributo le spese devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda o nei 36 mesi precedenti.

Nel caso di locazione finanziaria, sono ammesse a contributo le spese relative alla sola quota capitale delle rate effettivamente pagate fino alla data di rendicontazione del progetto.

INTENSITÀ DEL CONTRIBUTO

L’intensità massima del contributo è pari al 50 per cento della spesa ammissibile, salvo che la start-up giovanile abbia richiesto un’intensità minore, per un importo non superiore a 40.000,00 euro.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di contributo può essere presentata a partire dalle ore 10:00 del 9 dicembre 2021 ed entro le ore 16:00 del 27 gennaio 2022.

L’istanza deve essere presentata alla Camera di Commercio territorialmente competente, esclusivamente attraverso il sistema informatico dedicato, cui si accede dal sito della Regione.

Ciascun richiedente può presentare un’unica domanda di contributo.

Queste e molte altre informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata sul sito della Regione.

Una misura molto significativa, che conferma l’impegno dell’Amministratore regionale nel sostenere concretamente i giovani imprenditori che investono capitali e competenze nella loro attività, in un’ottica di modernizzazione, crescita e sviluppo sostenibile dell’economia del Friuli Venezia Giulia.

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Foto: Internet

Sci. Contributi ristoro danni Covid stagione 2020-21

Con la Delibera 1687/2021, la Regione Friuli Venezia Giulia ha approvato i criteri per l’erogazione di contributi a fondo perduto a ristoro dei danni subiti da maestri e scuole di sci in conseguenza della mancata apertura al pubblico degli impianti nella stagione invernale 2020/21 dovuta al protrarsi dell’emergenza sanitaria.

Tali contributi sono stati introdotti con l’articolo 2 del Decreto Legge 41/2021.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare dei contributi:

– i maestri di sci di tutte le discipline iscritti, al 31 marzo 2021, all’Albo della Regione Friuli Venezia Giulia tenuto dal Collegio regionale, indipendentemente dal luogo di residenza;

– le scuole di sci regolarmente autorizzate all’esercizio per l’anno 2020/2021 operanti in Friuli Venezia Giulia.

INTENSITÀ DEL CONTRIBUTO

Le intensità contributive sono definite nell’Allegato A alla Delibera.

Ai maestri di sci é riconosciuto un contributo fisso pari a euro 500,00 e
un contributo variabile pari al 35% del reddito dichiarato nella domanda di contributo. Il richiedente dovrà tenere conto del più alto tra i redditi riconducibili all’attività di maestro di sci degli anni 2018, 2019, 2020.

Qualora lo stanziamento disponibile, tolta la quota dei contributi fissi, non sia sufficiente a soddisfare tutti i richiedenti, la quota variabile sarà ripartita proporzionalmente.

Per quanto riguarda le scuole di sci, lo stanziamento complessivo è ripartito in proporzione al reddito dichiarato nella domanda di contributo. La scuola dovrà tenere conto del migliore tra i redditi degli anni 2018, 2019, 2020.

Il contributo in argomento non può essere cumulato con le indennità corrisposte a favore dei lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali, dello spettacolo e dello sport di cui all’articolo 10 del Decreto Legge 41/2021.

Il totale del contributo e di ulteriori contributi ricevuti dal beneficiario per le medesime finalità non può superare il miglior reddito percepito tra gli anni 2018, 2019, 2020. Tale principio non riguarda i maestri di sci iscritti all’Albo nel periodo compreso tra il 1 gennaio e il 31 marzo 2021.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di contributo deve essere presentata esclusivamente attraverso il sistema Istanze On Line disponibile sul sito della Regione entro le ore 16:00 del 24 novembre.

Queste e molte altre informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata sul sito della Regione.

Si tratta di una misura molto importante, volta a sostenere concretamente gli operatori economici dello sport di montagna, uno tra i settori maggiorente colpiti dalla limitazione dell’attività conseguente alla diffusione della pandemia. I fondi stanziati dallo Stato si aggiungono ai circa 300.000,00 euro di contributi regionali già erogati a inizio anno.

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Gorizia. Festa provinciale del Ringraziamento

Viva i prodotti della terra, viva l’agricoltura 🌰🍏🍇

Oggi alla festa del #Ringraziamento provinciale di #Gorizia, momento importante per incontrare la comunità di produttori agricoli e rendere grazie per i frutti che la terra 🌎 ci offre ogni giorno 🙏

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Lega. Convegno amministratori locali Fvg

Oggi al convegno degli amministratori locali della Lega FVG per Salvini Premier.
Un ottimo momento di incontro, ascolto e confronto.
Sempre avanti! 🇮🇹

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.