Primo compleanno per Campagna Amica Gorizia!

Buon compleanno al Mercato Campagna Amica di Gorizia!

È trascorso un anno dall’apertura di questa splendida attività che ha portato vivacità, ottimi prodotti locali e occupazione a #Gorizia. Auguri a tutti gli imprenditori agricoli che hanno creduto in questo progetto, l’auspicio è di poter festeggiare insieme ancora numerosi compleanni 🍏🌰🥂

Vi invito a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

COVID-19, intervista al presidente Massimiliano Fedriga

Tutelare la salute dei cittadini ed evitare un nuovo lockdown, che avrebbe effettivi devastanti per economia e famiglie.
Ne parla il presidente Massimiliano Fedriga in quest’interessante intervista sul Messaggero Veneto di oggi 📰 🇮🇹

Cosa ne pensate? Se vi va, lasciate un commento per farmi sapere la vostra opinione, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

Imprese artigiane FVG, contributi per ammodernamento tecnologico

Unione tra saper fare e tecnologia come strumento di sviluppo

Entro il 31 ottobre 2020, così come previsto dal decreto del Direttore centrale delle attività produttive del Friuli Venezia Giulia, le imprese artigiane possono presentare domanda di contributo a fondo perduto per l’ammodernamento tecnologico.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare del contributo microimprese, piccole e medie imprese, consorzi e società consortili, anche in forma cooperativa, iscritti all’Albo provinciale delle Imprese Artigiane (A.I.A.) da almeno cinque anni alla data di presentazione della domanda. Inoltre, l’impresa richiedente non deve operare nei settori delle lavorazioni artistiche, tradizionali e dell’abbigliamento su misura (ad eccezione delle imprese non localizzate nei centri urbani) e, nel corso della stessa annualità, non deve aver presentato domanda di contributo a favore delle realtà artigiane di piccolissime dimensioni.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse a contributo le spese per:

-l’acquisto e l’installazione di macchinari, macchine operatrici prive di targa, impianti, strumenti e attrezzature nuovi di fabbrica di importo unitario pari o superiore a 100,00 euro, al netto dell’IVA;

-l’acquisto di hardware, software e licenze d’uso di importo unitario pari o superiore a 100,00 euro, al netto dell’IVA.

INTENSITA’ DEL CONTRIBUTO

La spesa complessiva ammissibile deve essere compresa tra un minimo di 3.000,00 euro e un massimo di 20.000,00 euro.

L’intensità del contributo è pari al 40% della spesa ammissibile, elevata di 5 punti percentuali per le imprese cui sia stato attribuito il rating di legalità.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di contributo, redatta compilando la modulistica disponibile sul sito della Regione, deve essere inviata all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata cataartigianatofvg@legalmail.it entro le 16:30 del 31 ottobre 2020. Le domande presentate oltre tale termine saranno archiviate.

PROCEDURA DI CONCESSIONE

Per quanto riguarda la procedura di concessione dei contributi, è previsto un procedimento valutativo a sportello con svolgimento dell’istruttoria delle domande secondo l’ordine cronologico di presentazione e fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

Queste ed altre informazioni utili sono disponibili sul sito della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Le nuove tecnologie, coniugate con la creatività, le competenze e l’autentico saper fare che caratterizzano le imprese artigiane, possono essere un importante strumento di sviluppo per queste realtà, sia nell’ambito dei processi produttivi sia per quanto riguarda i servizi offerti ai clienti.

Voi come la pensate? Se vi va, lasciate un commento per farmi sapere la vostra opinione a riguardo, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito inoltre a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

Artigianato FVG, contributi adeguamento strutture e impianti

Scade il 31 ottobre il termine di presentazione delle domande

Le imprese artigiane del Friuli Venezia Giulia possono richiedere contributi a fondo perduto al fine di adeguare strutture e impianti alla normativa vigente. In base alle disposizioni del decreto nr. 643/2020 del Direttore centrale delle attività produttive, il termine ultimo di presentazione delle domande è il 31 ottobre 2020.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono richiedere il contributo le microimprese, le piccole e medie imprese, i consorzi e le società consortili, anche in forma cooperativa, iscritti all’Albo provinciale delle Imprese Artigiane (A.I.A.), di cui all’articolo 13 della legge regionale 12/2002.

INIZIATIVE FINANZIABILI

Il contributo riguarda l’adeguamento di strutture ed impianti preesistenti alla normativa in materia di prevenzione incendi e infortuni, di igiene e sicurezza sul lavoro e di antinquinamento prevista dal decreto legislativo 81/2008.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse a contributo le spese:

-per modificare o sostituire impianti per la prevenzione incendi;

– per modificare o sostituire impianti per l’aerazione e la regolazione della temperatura e dell’umidità nei luoghi di lavoro, impianti per l’utilizzazione dell’energia elettrica e impianti idrici e sanitari;

– per modificare o sostituire impianti per la difesa dagli agenti nocivi e per interventi edilizi per la rimozione o demolizione dell’amianto;

– in opere edili connesse agli interventi finanziati;

– di progettazione, nel limite massimo del 15% delle spese per gli interventi edilizi e per le opere edili;

– per il trasporto e il montaggio necessari alla realizzazione degli interventi previsti.

INTENSITA’ DEL CONTRIBUTO

La spesa complessiva ammissibile deve essere compresa tra un minimo di 5.000,00 euro e un massimo di 50.000,00 euro.

L’intensità del contributo è pari al 30% della spesa ammissibile, elevata al 40% in caso di imprese artigiane appartenenti all’imprenditoria giovanile, all’imprenditoria femminile o localizzate nelle aree di svantaggio socio economico.

L’intensità dell’aiuto è elevata di 5 punti percentuali per le imprese cui sia stato attribuito il rating di legalità.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di contributo, redatta compilando l’apposita modulistica, deve essere inoltrata entro le 16:30 del 31 ottobre 2020, pena l’archiviazione, all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) cataartigianatofvg@legalmail.it.

PROCEDURA DI CONCESSIONE

La procedura di concessione dei contributi prevede un procedimento valutativo a sportello con svolgimento dell’istruttoria delle domande secondo l’ordine cronologico di presentazione e fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

Tutte queste informazioni sono disponibili sul sito della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Vi invito a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

Lega sul territorio, gazebo a Cormòns

Tesseramenti, raccolta firme e ascolto delle persone per una Lega che cresce e corre sul territorio!!
Sempre con Matteo Salvini e Massimiliano Fedriga 😊💪🇮🇹

Vi invito a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitte

COVID-19 FVG: nuova ordinanza su visite Rsa e accessi teatri e cinema

Il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha firmato oggi una nuova ordinanza contingibile e urgente di Protezione civile nell’ambito delle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Nel dettaglio, l’atto prescrive che l’accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lungo degenza, residenze sanitarie assistite (Rsa), hospice, strutture riabilitative e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, sia limitato ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura, “che è tenuta ad adottare le misure necessarie al fine di prevenire possibili trasmissioni di infezione e che, valutata la situazione epidemiologica, ne può vietare l’entrata”.

Inoltre, per quel che riguarda i teatri e i cinema o altri luoghi all’aperto adibiti allo spettacolo, viene previsto che il numero massimo di spettatori sia determinato assicurando uno spazio libero tra posti fissi e identificati e, in caso di posti non identificati (quali spalti e gradinate), con distanziamento interpersonale di almeno un metro, salvo i gruppi conviventi. In ogni caso il limite massimo è di 1.000 spettatori per gli spettacoli all’aperto e di 700 spettatori per le strutture al chiuso e comunque sia in entrambi i casi non si può superare la capienza di 1/3 di quella consentita.

Fonte: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Vi invito a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

Gorizia, fondato 30 anni fa il corso di Scienze Internazionali Diplomatiche

Il corso di laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche dell’Università di Trieste con sede a Gorizia celebra il trentennale della sua fondazione.
Si tratta di un’importantissima ricorrenza, di cui essere orgogliosi e che conferma la vocazione internazionale della nostra Città e al contempo ci impegna a lavorare con sempre più convinzione per dare ulteriore linfa ed energie al Polo universitario di Gorizia.

Vi invito a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

Immigrazione: Ceretta/Tomasella (Lega), Pd e M5S spalancano confini a trafficanti di esseri umani

“I risultati della cancellazione dei decreti sicurezza dell’ex ministro Matteo Salvini sono sotto gli occhi di tutti: trafficanti di esseri umani sempre più spregiudicati, aumento degli arrivi di immigrati clandestini e cittadini esasperati dalle conseguenti situazioni di inciviltà, insicurezza e degrado”.

Lo affermano in una nota congiunta il vicesindaco di Gorizia, Stefano Ceretta, e Tomasella Andrea – consigliere comunale a Gorizia, commentando la recente notizia del rintraccio di 28 clandestini sul territorio goriziano e del conseguente arresto di due passeur.

In particolare, Ceretta e Tomasella non usano mezzi termini in riferimento alle politiche di immigrazione dell’Esecutivo nazionale: “Mentre gli italiani sono sottoposti a scrupolosissime norme per il contenimento del virus e le attività economiche devono affrontare condizioni durissime, il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle scaricano sui territorio le loro incapacità e spalancano i confini agli immigrati irregolari, mettendo così a repentaglio tutti gli sforzi fatti fino ad oggi per contrastare la diffusione del Coronavirus”.

“Soltanto grazie alla formidabile opera di prevenzione di monitoraggio del territorio da parte delle Forze dell’ordine – concludono i due esponenti del Carroccio – la situazione non è ancora degenerata. Ora c’è bisogno che la politica si assuma le responsabilità delle proprie scelte: l’Esecutivo giallorosso non può affrontare la questione dell’immigrazione irregolare in modo ideologico solo per tentare di cancellare l’ottimo lavoro di Matteo Salvini”.

Voi come la pensate? Se vi va, fatemelo sapere con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

Gazebo Lega a Cormòns, tesseramento e raccolta firme

Questo sabato appuntamento a Cormòns per gazebo tesseramenti e raccolta firme! 🇮🇹

Ospiti il Consigliere regionale Diego Bernardis e il referente della Lega FVG per Salvini Premier per la provincia di Gorizia Fabio Verzegnassi.

Vi aspettiamo numerosi, non mancate! 😊

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

Conclusa la due giorni di Consiglio comunale, obiettivo centralità e sviluppo di Gorizia

Approvata la delibera di fusione per incorporazione del Consorzio di Sviluppo Economico Locale di Gorizia nel Consorzio di Sviluppo Economico Locale del Monfalconese. Tale decisione precede la futura creazione del Consorzio di Sviluppo Economico della Venezia Giulia, per perseguire la volontà di avere un’unica voce, con una visione più ampia e capace di tutelare entrambe le realtà locali.

Non è stata approvata la delibera per la liquidazione del Consorzio per lo sviluppo del Polo Universitario di Gorizia. La non approvazione del provvedimento ha impedito il superamento di un Ente non più corrispondente alle reali necessità dell’Università di Gorizia.

Ampio spazio anche per interpellanze e interrogazioni, oltreché fatte proprie dal sindaco due mozioni.

Vi terrò aggiornati!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.