Gorizia. Gazebo Lega, avanti tutta!

Essere in piazza per parlare, incontrarvi, scambiare pareri e opinioni, talvolta ricevere anche qualche critica costruttiva (ci sta!!!), mancava tantissimo!

Un ringraziamento particolare alla squadra della Lega Giovani Gorizia e al senatore Mario Pittoni, alla senatrice Raffaella Marin, all’europarlamentare Elena Lizzi e al consigliere regionale Diego Bernardis per la sempre massima disponibilitĂ  e attenzione anche a #Gorizia e al suo territorio 😁💙🙏

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, sarò felice di rispondervi.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Gorizia. Gazebo Lega sabato 8 maggio

Sabato di tesseramenti Lega Salvini Premier a Gorizia! 🇮🇹

Dopo il via della scorsa settimana, domani saranno con noi la senatrice Raffaella Marin e il senatore Mario Pittoni. Il tutto si svolgerà nel rispetto delle disposizioni anti contagio. Non mancate! 😊

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Ciclismo. Gorizia aspetta il Giro e si tinge di rosa

Gorizia si prepara ad accogliere la 15esima tappa del Giro d’Italia 2021 che, domenica 23 maggio, terminerà proprio in Piazza Vittoria.

Nel corso delle prossime settimane, infatti, saranno diversi gli eventi all’insegna delle due ruote che coloreranno la Città di rosa.

Nel dettaglio, in Via Rastello sarà allestita la mostra di biciclette d’epoca di Fabio Algadeni e vi sarà uno spazio dedicato al paraciclismo. Nelle vetrine delle botteghe delle storica Via saranno esposte le divise di grandi sportivi, che potranno anche essere acquistate: il ricavato verrà devoluto al Burlo Garofalo. L’inaugurazione ufficiale dell’allestimento è prevista per la mattina di sabato 8 maggio.

LunedĂŹ 10 dalle ore 18:00 al Teatro Verdi sarĂ  presentata la tappa Grado-Gorizia. Nel corso della serata saranno inoltre ricordati alcuni tra i piĂš grandi campioni goriziani del passato. Tra gli ospiti anche Bruno Pizzul.

Ricco di eventi anche il prossimo fine settimana. Venerdì 14 e sabato 15 a partire dalle 10:00, la sfilata delle bici d’epoca partirà da Via Rastello e attraverserà la Città fino a San Mauro, dove sarà presentata l’edizione 2021 del Collio Brda Classic. Sempre sabato, alle 12:00, si terrà la manifestazione internazionale di regolarità super classica per le auto storiche, mentre domenica 16 sarà possibile percorrere in bici gli ultimi 35 chilometri del Giro.

Sabato 22 Via Rastello, allestita per la Corsa, accoglierĂ  un concorso di biciclette recuperate e colorate rivolto a fioristi, vivaisti e appassionati. A seguire, verrĂ  presentato il libro “La BC” di Fabio Algadeni, dedicato al ciclismo d’epoca.

Il Giro d’Italia rappresenta un’importante vetrina internazionale per Gorizia e per l’intero territorio transfrontaliero anche nell’ambito della Capitale europea della cultura 2025. Si tratta, inoltre, di una significativa occasione per promuovere e valorizzare le peculiarità e le bellezze della Città e del goriziano.

Rivolgo un sentito ringraziamento all’Associazione Via Rastello e alle tantissime persone che, con grande passione e impegno, si stanno dando da fare per la realizzazione e la promozione del Giro e degli eventi che animeranno Gorizia fino al 23 maggio. L’auspicio è che la situazione dei contagi ci consenta di partecipare tutti insieme a tale attesissimo evento per la cittĂ  di Gorizia e tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia.

Qui trovate le tappe del Giro d’Italia 2021 in provincia di Gorizia.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, sarò felice di rispondervi.

Vi invito a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Primo maggio. Gazebo Lega a Gorizia

Primo maggio tra le persone, con le persone e per le persone!!

Un ringraziamento all’assessore regionale Pierpaolo Roberti, al consigliere regionale Diego Bernardis e all’On. Massimiliano Panizzut per la loro presenza e a tutte le persone che sono intervenute in questo avvio di campagna tesseramenti 2021.

Avanti tutta!! 🇮🇹

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, sarò molto felice di rispondervi.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Gorizia. Gazebo Lega sabato 1 maggio

La Lega Salvini Premier Gorizia riparte con i tesseramenti 2021.
Questo sabato celebreremo la festa del lavoro sul territorio, nel rispetto delle prescrizioni anti contagio e con tanta voglia di stare fra le persone!!
Assieme all’assessore regionale Pierpaolo Roberti e al consigliere regionale Diego Bernardis, vi aspettiamo 😊

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

28 aprile. Buon compleanno Gorizia!

Buon compleanno #Gorizia! 💙
1020 anni di storia e almeno altrettanti di futuro 😄🍀

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, sarò felice di rispondervi! 

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Gorizia. 1020 anni di storia e futuro da scrivere

MercoledĂŹ 28 aprile Gorizia festeggerĂ  1020 anni di storia!

Vi siete mai domandati come mai è stata scelta proprio questa data per celebrare la ricorrenza? La Città viene citata ufficialmente per la prima volta il 28 aprile 1001 in uno scritto con cui l’imperatore Ottone III donava il castello di Salcano e la villa di Gorizia per metà al Patriarca di Aquileia e per metà al Conte del Friuli Guariento.

La Contea di Gorizia assunse via via sempre maggior rilievo, anche per quanto riguarda l’espansione territoriale. Nel 1500, alla morte del Conte Leonardo, la Città divenne oggetto delle mire espansionistiche dell’Imperatore Massimiliano d’Asburgo, che se ne contendeva il dominio con Venezia: a prevalere furono, alla fine, gli Austriaci. Sotto la dominazione asburgica Gorizia conobbe un notevole sviluppo economico e, in particolare con l’Imperatrice Maria Teresa, anche culturale, artistico e architettonico.

La dominazione austriaca non si interruppe neppure con la nascita del Regno d’Italia, dal quale Gorizia rimase inizialmente esclusa: la Città diventò quindi uno dei centri più importanti dell’irredentismo italiano. Sotto il profilo culturale, tra i volti più noti dell’Ottocento, anche il filosofo Carlo Michelstaedter.

Dopo la “Presa”, da parte delle truppe italiane, dell’8 agosto 1916, Gorizia fu annessa all’Italia al termine della Prima Guerra Mondiale. Nel corso del Secondo Conflitto la Città venne occupata dai titini per circa 40 giorni, dal 2 maggio al 12 giugno 1945: le vittime del regime comunista di Tito sono ricordate con un lapidario nel Parco della Rimembranza.

Un ulteriore passo molto significativo nella storia di Gorizia sono le manifestazioni di piazza del 26 e 27 marzo 1946, attraverso le quali migliaia di goriziani rivendicarono, con orgoglio, l’identità italiana della Città davanti alla commissione interalleata, chiamata a definire i confini tra Italia e Jugoslavia.

E adesso, quale futuro attende Gorizia?

Insieme a Nova Gorica, nel 2025 la nostra Città sarà Capitale europea della Cultura. Questo traguardo, così come l’intero percorso portato avanti con la candidatura congiunta, rappresenta un grande esempio di integrazione europea fra due Paesi che lavorano insieme per dar vita ad un’unica conurbazione transfrontaliera.

In quest’ottica, anche il Giro d’Italia del prossimo mese sarà un’importante vetrina internazionale, che ci consentirà di promuovere eccellenze e peculiarità del nostro territorio.

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, sarò felice di rispondervi!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

CittĂ  unica. GiĂ  presenti strumenti per futuro assieme

“Più che di città unica parlerei di territorio unico, goriziano italiano e sloveno, in cui condividere spazi, servizi, programmazioni e pianificazioni”.

Lo afferma in una nota il consigliere comunale della Lega, Andrea Tomasella, che poi aggiunge: “Le recenti parole dei presidenti Sergio Mattarella e Borut Pahor sono state di grandissima ispirazione e hanno indicato magistralmente qual è il percorso che le due Gorizie possono costruire assieme”.

“Apprezzo la capacitĂ  di sognare qualcosa di innovativo – continua la nota della Lega – tuttavia la normativa europea giĂ  prevede proficue forme di collaborazione fra Stati. È dentro tale perimetro di norme che dovremmo coltivare il rapporto bilaterale fra Italia e Slovenia, ovvero fra Gorizia, Nova Gorica e Ĺ empeter-Vrtojba”.

“Prima di pensare alla cittĂ  unica – conclude Tomasella – dovremmo portare a casa obiettivi realmente strategici per il nostro territorio, come la Zona economica europea transfrontaliera e l’armonizzazione dei prezzi dei carburanti”.

Voi cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Gorizia. Economia e cultura temi incontro con Marco Dreosto

Questa mattina la Lega – Salvini Premier Gorizia con il coordinatore regionale ed europarlamentare Marco Dreosto.
Tanti i temi affrontati, fra cui Capitale Europea della Cultura e Zona Economica Europea.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

GO! 2025. Importante messaggio di Mattarella e Pahor

Anche Gorizia al centro del nuovo incontro di questa mattina tra i presidenti Sergio Mattarella e il suo omologo sloveno Borut Pahor.

Mattarella ha sottolineato l’importanza della collaborazione, non soltanto passata, ma anche futura tra Italia e Slovenia. In particolare la nomina congiunta a Capitale europea della Cultura 2025 ottenuta da Gorizia e Nova Gorica rappresenta un importante segnale di “amicizia, vicinanza e futuro comune” tra i due Paesi.

Un messaggio, quello dei due Presidenti, che sancisce ancora una volta quanto Gorizia e Nova Gorica siano un modello positivo di integrazione europea, di un’Europa che è vicina ai popoli e alle comunità locali.

Un messaggio di grandissima speranza che conferma la centralità della nostra Città quale esempio di un’Europa che guarda al futuro e trova una dimensione che realmente rappresenta le identità, le culture e la storia e che vuole superare le difficoltà che hanno segnato soprattutto i territori transfrontalieri.

Un plauso ai presidenti Sergio Mattarella e Borut Pahor per questo importantissimo messaggio, che ci inorgoglisce in quanto goriziani, in quanto italiani e in quanto cittadini di un’Europa vicina alle persone, ai territori e che guarda al futuro per costruirlo con lungimiranza in maniera condivisa.

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, sarò felice di rispondervi.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.