Cultura. Contributi divulgazione umanistica 2023

Termine di presentazione delle domande fissato al 24 gennaio

Approvato con la Delibera n. 1947/2022 della Giunta regionale l’Avviso per la concessione di contributi a sostegno di iniziative progettuali riguardanti manifestazioni di divulgazione della cultura umanistica.

SOGGETTI BENEFICIARI

A poter beneficiare di questi contributi sono:

– gli enti locali e gli enti pubblici regionali;

– le articolazioni territoriali degli enti pubblici nazionali presenti in Friuli Venezia Giulia;

– gli enti privati, diversi dalle persone fisiche, senza fine di lucro o con l’obbligo statutario di reinvestire gli utili e gli avanzi di gestione nello svolgimento delle attività previste nell’oggetto sociale;

– le società cooperative.

Enti privati e società cooperative devono:

– svolgere attività prevalentemente o esclusivamente culturali o artistiche;

– essere regolarmente costituiti con atto pubblico o scrittura privata registrata;

– avere sede legale od operativa in Regione al momento dell’erogazione del contributo.

I soggetti sopra indicati possono prendere parte all’Avviso singolarmente o nell’ambito di un paternariato. Tra i partner ammissibili vi sono enti locali e pubblici, enti privati – diversi dalle persone fisiche, senza scopo di lucro -, società cooperative che svolgono attività esclusivamente o prevalentemente culturali o artistiche, i soggetti di cui all’articolo 5 dell’Avviso.

Ciascun partner deve fornire un apporto in termini di finanziamento, servizi, logistica o personale e per ciascun progetto sono ammessi al massimo cinque partner.

PROGETTI AMMISSIBILI

Sono ammesse a contributo le iniziative progettuali relative alla promozione, organizzazione e realizzazione di manifestazioni di divulgazione della cultura umanistica.

Tali progetti devono svolgersi prevalentemente nel territorio del Friuli Venezia Giulia, anche in presenza di eventi realizzati in settori diversi dalla divulgazione della cultura umanistica, che però devono risultare accessori e non prevalenti. Le iniziative in oggetto devono prevedere modalità di realizzazione alternative allo svolgimento in presenza del pubblico.

Non sono ammessi a contributo i progetti aventi come oggetto principale o esclusivo il canto corale e l’attività bandistica, il folclore, la valorizzazione delle lingue minoritarie, il teatro amatoriale, realizzati in settori diversi da quello della divulgazione umanistica.

SPESE AMMISSIBILI

Come definito nell’articolo 7 del Regolamento, sono ammesse a contributo le spese di personale, produzione, pubblicità, promozione e di gestione degli spazi relative al progetto finanziato e le spese generali di funzionamento.

Le spese sopra indicate devono essere sostenute tra il 1 gennaio 2023 e il 31 marzo 2024.

INTENSITÀ DEL CONTRIBUTO

L’entità del contributo è compresa fra 10.000,00 e 25.000,00 euro.

Se il contributo richiesto è inferiore all’importo minimo o superiore all’importo massimo sopracitati, la domanda è considerata inammissibile e viene archiviata d’ufficio.

CUMULABILITÀ

Lo stesso progetto può essere oggetto di ulteriori sovvenzioni rispetto a quelle previste dal presente Avviso.

In fase di rendicontazione, il beneficiario dovrà presentare una dichiarazione attestante l’entità e la provenienza delle eventuali ulteriori sovvenzioni ricevute per lo stesso progetto e impegnarsi a comunicare tempestivamente quelle che dovesse ricevere successivamente.
La somma delle ulteriori sovvenzioni e del contributo di cui all’Avviso non può superare la spesa effettivamente sostenuta dal beneficiario.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di contributo può essere presentata solamente in forma telematica attraverso il Sistema di Istanze On Line regionale entro e non oltre le ore 16:00 del 24 gennaio.

Qualora fossero inoltrate più domande relative allo stesso progetto su uno stesso Avviso, verrà considerata valida soltanto l’ultima presentata.

Queste e altre informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata sul sito della Regione.

Si tratta di un’ulteriore importante misura volta a favorire la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale della nostra Regione, che assume grande rilevanza anche in vista della Capitale europea della Cultura 2025.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Foto Internet

Cultura. Contributi manifestazioni e festival cinematografici 2023

Domande presentabili fino al 24 gennaio

Con la Delibera n. 1947/2022 è stato approvato l’Avviso per la concessione di contributi a sostegno di iniziative progettuali aventi ad oggetto manifestazioni cinematografiche e festival cinematografici di carattere internazionale.

SOGGETTI BENEFICIARI

A poter beneficiare dei contributi in oggetto sono:

– gli enti locali e gli enti pubblici regionali;

– le articolazioni territoriali degli enti pubblici nazionali presenti in Friuli Venezia Giulia;

– gli enti privati, diversi dalle persone fisiche, senza fine di lucro o con l’obbligo statutario di reinvestire gli utili e gli avanzi di gestione nello svolgimento delle attività previste nell’oggetto sociale;

– le società cooperative.

Enti privati e società cooperative devono:

– svolgere attività prevalentemente o esclusivamente culturali o artistiche;

– essere regolarmente costituiti con atto pubblico o scrittura privata registrata;

– avere sede legale od operativa in Friuli Venezia Giulia al momento dell’erogazione del contributo.

Tutti i soggetti possono prendere parte all’Avviso singolarmente o nell’ambito di un paternariato. Tra i partner ammissibili, al massimo cinque per ogni progetto, vi sono enti locali e pubblici, enti privati – diversi dalle persone fisiche, senza scopo di lucro -, società cooperative che svolgono attività esclusivamente o prevalentemente culturali o artistiche, i soggetti di cui all’articolo 5 dell’Avviso.

Ciascuno dei partner deve fornire al progetto un apporto in termini di finanziamento, servizi, logistica o personale.

PROGETTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili a contributo i progetti relativi alla produzione, promozione, organizzazione e realizzazione di manifestazioni cinematografiche e di festival cinematografici di carattere internazionale, riconducibile alla provenienza internazionale delle opere proiettate e del cast, del pubblico, dei soggetti accreditati professionali e della pubblicistica derivata.

I festival cinematografici di carattere internazionale devono essere giunti almeno alla quinta edizione e, da almeno due anni:

– avere una durata compresa tra 5 e 12 giorni;

– prevedere la proiezione di almeno 15 opere, nel formato originale o nel formato professionale migliore possibile, utilizzando uno o più schermi facenti parte di sale cinematografiche;

– includere, ad un numero congruo di proiezioni, la presenza di soggetti facenti
parte del cast artistico, tecnico o produttivo dell’opera;

– impiegare almeno un’unità di personale assunto o contrattualizzato ad hoc per l’organizzazione del festival;

– prevedere iniziative dedicate all’ industrializzazione del prodotto
cinematografico, alla formazione o all’incontro tra distributori, produttori ed autori delle opere;

– prevedere un catalogo completo della manifestazione, anche in formato digitale.

I festival devono svolgersi nel territorio regionale, mentre le manifestazioni cinematografiche devono svolgersi prevalentemente nel territorio del Friuli Venezia Giulia.

I progetti devono prevedere forme e modalità di realizzazione alternative allo svolgimento con il pubblico in sala.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse a contributo le spese definite dall’articolo 7 del Regolamento, ossia le spese di personale, produzione, pubblicità, promozione e di gestione degli spazi relative al progetto finanziato e le spese generali di funzionamento.

Tali spese devono essere sostenute tra il 1 gennaio 2023 e il 31 marzo 2024.

INTENSITÀ DEL CONTRIBUTO

L’intensità del contributo è compresa fra 15.000,00 e 45.000,00 euro.

Se il contributo richiesto è inferiore all’importo minimo o superiore all’importo massimo sopracitato, la domanda è considerata inammissibile e viene archiviata d’ufficio.

CUMULABILITÀ

Lo stesso progetto può essere oggetto di ulteriori sovvenzioni rispetto a quelle previste dall’Avviso.

In fase di rendicontazione, il beneficiario dovrà presentare una dichiarazione attestante l’entità e la provenienza delle eventuali ulteriori sovvenzioni ricevute per il progetto e si impegnerà a comunicare tempestivamente quelle che dovesse ricevere successivamente.
La somma delle ulteriori sovvenzioni e del contributo di cui all’Avviso non può superare la spesa effettivamente sostenuta dal beneficiario.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di contributo deve essere presentata attraverso il Sistema di Istanze On Line disponibile sul sito della Regione, entro le ore 16:00 del 24 gennaio.

Non sono ammissibili domande di contributo che prevedano cumulativamente progetti relativi a manifestazioni cinematografiche e a festival cinematografici.

In caso di invio di più domande riguardanti lo stesso progetto sullo stesso Avviso, sarà ritenuta valida soltanto l’ultima presentata.

Queste e altre informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata sul sito della Regione.

Si tratta di una misura molto significativa che conferma il sostegno dell’Amministrazione regionale Fedriga al settore della cultura e che assume grande importanza anche nell’ambito della Capitale europea della Cultura 2025.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Foto Internet

Gorizia. Nasce la Fondazione èStoria

Nasce la Fondazione #èStoria 🌟
Con la sinergia fra l’Associazione Culturale èStoria e la Camera di Commercio della Venezia Giulia si svilupperà ulteriormente il Festival internazionale della storia e il settore culturale e creativo del nostro territorio.
Si tratta di una notizia che mi riempie di orgoglio ed è un bellissimo esempio di evoluzione, da sostenere e incentivare anche in altri ambiti in vista di #NovaGorica e #Gorizia capitale europea della cultura 2025.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Cultura. Contributi attività concertistica orchestre 2023

Domande presentabili fino al 24 gennaio

La Regione Friuli Venezia Giulia prevede contributi a sostegno di iniziative progettuali relative all’attività concertistica e alle manifestazioni musicali delle orchestre regionali.

Con la Delibera nr. 1947/2022 è stato approvato l’Avviso annuale 2023 per la concessione di tali contributi.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare dei contributi in oggetto sono:

– gli enti locali e gli enti pubblici regionali;

– le articolazioni territoriali degli enti pubblici nazionali presenti in Friuli Venezia Giulia;

– gli enti privati, diversi dalle persone fisiche, senza fine di lucro o con l’obbligo statutario di reinvestire gli utili e gli avanzi di gestione nello svolgimento delle attività previste nell’oggetto sociale;

– le società cooperative.

Enti privati e società cooperative devono:

– svolgere attività prevalentemente o esclusivamente culturali o artistiche;

– essere regolarmente costituiti con atto pubblico o scrittura privata registrata;

– avere sede legale od operativa in Regione al momento dell’erogazione del contributo.

Tutti i soggetti sopra elencati possono prendere parte all’Avviso singolarmente o nell’ambito di un paternariato. Tra i partner ammissibili vi sono enti locali e pubblici, enti privati – diversi dalle persone fisiche, senza scopo di lucro -, società cooperative che svolgono attività esclusivamente o prevalentemente culturali o artistiche, i soggetti di cui all’articolo 5 dell’Avviso.

Ciascuno dei partner, al massimo cinque per ogni progetto, deve fornire un apporto in termini di finanziamento, servizi, logistica o personale.

PROGETTI AMMISSIBILI

Sono ammessi a contributo i progetti relativi alla produzione, promozione, organizzazione e realizzazione dell’attività concertistica o delle manifestazioni musicali delle orchestre della Regione.

Tali progetti devono svolgersi prevalentemente nel territorio del Friuli Venezia Giulia e prevedere modalità di realizzazione alternative allo svolgimento in presenza del pubblico.

Non sono ammessi a contributo i progetti con oggetto principale o esclusivo il canto corale e l’attività bandistica, la valorizzazione delle lingue minoritarie.

SPESE AMMISSIBILI

Come definito dall’articolo 7 del Regolamento, sono ammesse a contributo le spese di personale, produzione, pubblicità, promozione e gestione degli spazi relative al progetto finanziato e le spese generali di funzionamento.

Le spese sopra indicate devono essere sostenute tra il 1 gennaio 2023 e il 31 marzo 2024.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

Gli importi concedibili sono compresi fra 10.000,00 e 30.000,00 euro.

CUMULABILITÀ

Lo stesso progetto può essere oggetto di ulteriori sovvenzioni rispetto a quelle previste nell’Avviso.

In sede di rendicontazione, il beneficiario deve presentare una dichiarazione attestante l’entità e la provenienza delle ulteriori sovvenzioni ottenute per il medesimo progetto e impegnarsi a comunicare tempestivamente quelle che dovesse ricevere successivamente. La somma delle sovvenzioni e del contributo in oggetto non può superare la spesa effettivamente sostenuta dal beneficiario.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di contributo può essere presentata esclusivamente in forma telematica attraverso il Sistema di Istanze On Line entro e non oltre le ore 16:00 del 24 gennaio 2023.

Nel caso in cui un medesimo soggetto presenti più domande relative allo stesso progetto su uno stesso Avviso, verrà considerata valida l’ultima pervenuta.

Queste e molte altre informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata sul sito della Regione.

Una misura molto importante per promuovere e valorizzare il patrimonio culturale regionale e sostenere un settore che assume grande rilevanza anche nell’ambito della Capitale europea della Cultura 2025.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

GO2025. Evento per il secondo anniversario della nomina

Domenica 18 in Piazza Transalpina

Domenica 18 dicembre ricorre il secondo anniversario del conseguimento del titolo di Capitale europea della Cultura 2025 per Gorizia e Nova Gorica.

Per celebrare questo importantissimo riconoscimento, in Piazza Transalpina – luogo simbolo dell’unione delle due Città – si terrà l’evento “GO! 2025 sempre più vicina”.

In particolare, alle ore 17:00 i bambini di Gorizia e Nova Gorica potranno partecipare a “Luci e Lumi” costruendo un festoso quartiere di case fatte a mano e a seguire saranno accese le luminarie natalizie.

Alle 18:30 si terrà il concerto Cheek to Cheek. A chiudere la serata, a partire dalle 19:45, l’esibizione di Tish.

Per partecipare all’evento non è richiesto il biglietto di ingresso.

Sarà una bellissima occasione per celebrare insieme il titolo di Capitale europea della Cultura 2025 e per scambiarsi gli auguri di buone feste, non mancate!

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, sarò felice di rispondervi.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Infrastrutture. Aeroporto e Lunetta di Gorizia opere strategiche

Aeroporto Duca d’Aosta e Lunetta di Gorizia strategiche per lo sviluppo e la crescita del Friuli Venezia Giulia!
Nel recente libro bianco delle #infrastrutture fondamentali per la nostra regione, il presidente della Camera di Commercio della Venezia Giulia, Antonio #Paoletti, ha rimarcato l’importanza del nostro aeroporto per lo sviluppo della Zona Economica Speciale Transfrontaliera.
Non meno importante anche l’opera ferroviaria, cosiddetta Lunetta di Gorizia, che permetterà al traffico su rotaia di essere più efficiente e veloce. Caratteristica non da poco se consideriamo anche il notevole flusso di visitatori che utilizzerà i treni per GO 2025 Nova Gorica · Gorizia.
Pieno supporto dunque alle istanze proposte dall’Ente camerale, auspicando si possa riaprire, con buonsenso e volontà di concretizzare, il confronto anche su altre proposte per lo sviluppo di #Gorizia.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

GO2025. Sinergia regionale per la Capitale della Cultura

La Capitale europea della Cultura 2025 richiamerà 3 milioni di visitatori 🤩
Condivido la posizione dell’assessore regionale alla Cultura, Tiziana #Gibelli, a riguardo della necessità di fare sinergia a livello regionale e valorizzare al massimo le opportunità che GO! 2025 darà al nostro territorio 😊

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Gorizia. Alla scoperta di Palazzo Attems Santa Croce

Visite guidate gratuite al via sabato 22 ottobre

Palazzo Attems Santa Croce, disegnato nel 1740 dall’architetto Nicolò Pacassi e oggi sede del Comune di Gorizia, apre, per la prima volta, le sue porte al pubblico.

Il palazzo sarà infatti protagonista di cinque visite guidate gratuite che si terranno ogni due settimane a partire da sabato 22 ottobre, dalle ore 10:30 alle ore 12:00.

Nel corso di queste visite sarà possibile ammirare le opere d’arte e i tesori custodi all’interno della dimora della famiglia Attems, in cui soggiornarono anche Gioachino Murat, cognato di Napoleone, e l’imperatore Francesco I° d’Austria con la moglie Caterina Augusta.

Le visite

Le visite guidate, che percorreranno i corridoi e le sale del Palazzo, avranno ciascuna una diversa tematica. In particolare:

– Sabato 22 ottobre: “Nobili a Palazzo, dagli Attems ai Ritter”;

– Sabato 5 novembre: “Personaggi illustri nelle Sale di Palazzo Attems: Podestà, Sindaci, uomini di cultura e ospiti”;

– Sabato 19 novembre: “Le donazioni d’arte: Gemma Verzegnassi, Pasquale Krischian e Dora Bassi” ;

– Sabato 3 dicembre: “Le opere svelate di Anton Zoran Music del Palazzo Municipale” ;

– Sabato 17 dicembre: “Artisti goriziani del ‘900: da Tullio Crali a Cesare Mocchiutti”.

Per prendere parte alle visite guidate è necessario prenotare il proprio posto telefonando al numero 0481-383287 o scrivendo una e-mail all’ indirizzo cultura@comune.gorizia.it, entro le ore 12:00 del venerdì precedente alla visita.

Il punto di ritrovo per ogni visita è fissato davanti alla carrozza nell’atrio del Municipio.

Si tratta di una bellissima occasione – per goriziani e non solo – per scoprire il patrimonio storico, artistico e culturale di uno tra i palazzi più antichi della nostra Città, che assume grande rilevanza anche nell’ambito dell’importante appuntamento con la Capitale europea della Cultura 2025.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

GO2025. Pieno sostegno del presidente Fedriga

Il presidente Massimiliano Fedriga a #Bruxelles promuove GO 2025 Nova Gorica · Gorizia 🇮🇹🤝🇸🇮
La Capitale europea della Cultura è un’occasione unica, anche per rinsaldare il modello di #Gorizia e #NovaGorica quale esempio di pace e sinergia fra popoli.
Un ringraziamento al presidente #Fedriga che ha sempre creduto nelle potenzialità della prima capitale europea della cultura #transfrontaliera della storia 😊👏

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, sarò felice di rispondervi!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.