26 marzo. L’identità italiana di Gorizia

Settantasei anni fa, il 26 e 27 marzo 1946, Gorizia richiamava a gran voce la sua identità italiana.

In concomitanza con la presenza in Città della commissione interalleata, chiamata a definire i confini tra Italia e Jugoslavia, infatti, migliaia di goriziani si ritrovarono in piazza per manifestare il loro attaccamento all’Italia. “Italia, Italia!” il grido che risuonava nelle strade colorate dalle bandiere tricolori.

Gorizia ricorda queste due importanti giornate e l’intraprendenza dei suoi concittadini con una targa commemorativa affissa sulla colonna d’angolo in Via Oberdan/Largo 27 Marzo.

Una tra le pagine più importanti e indelebili della storia della nostra Città perché, come ricordò Guido Mondolfo, “Nel ’16 furono gli italiani a conquistare Gorizia, ma nel ’46 furono i goriziani a riconquistare l’Italia”.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Foto: Gorizia, manifestazioni 26 e 27 marzo 1946 archivio Altran

Gorizia. 75 anni fa le manifestazioni per l’italianità

Manifestazione a Gorizia 26/27 marzo 1946 (archivio Altran)

Il 26 e il 27 marzo 1946 migliaia di goriziani si ritrovarono nelle vie e nelle piazze per manifestare alla commissione interalleata, in Città per definire i confini tra Italia e Jugoslavia, l’identità italiana di Gorizia.

L’intraprendenza dei nostri concittadini e l’importanza di queste manifestazioni di piazza vengono commemorate con una targa affissa in Largo 27 marzo, Via che ricorda gli avvenimenti di 75 anni fa.

Si tratta sicuramente di una delle pagine più significative della storia di Gorizia, città protagonista dell’irredentismo nell’800, liberata dall’occupazione austriaca con la presa del 1916 e affermata come italiana, con grande orgoglio, nel 1946.

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

éStoria a Teatro: Storia e identità d’Italia – Il report –

copertina èStoria
èStoria a Teatro

Ho scritto un nuovo report per Culto Underground, questa volta vi parlo di èStoria e del recente incontro al Teatro Verdi di Pordenone intitolato “Storia e Identità d’Italia“, potete leggerlo qui: èStoria a Teatro: Storia e Identità d’Italia. Leggete, commentate e condividete con tutti i vostri amici, ne sarò molto contento.

Vi invito a mettere “Mi piace” alla mia pagina Facebook.