Ciclismo. Gorizia pronta per il Giro!

Buon Giro d’Italia a tutti!! đź’ź
Domani il territorio transfrontaliero di Gorizia si mostrerĂ  al mondo e noi siamo prontissimi!!

Complimenti e un ringraziamento a tutti coloro che hanno messo a disposizione competenze, tempo ed entusiasmo per questo importantissimo evento 🚴‍♀️🇮🇹🇸🇮

E voi? Da dove guarderete la Corsa rosa? Fatemelo sapere con un commento, sarò felice di rispondervi!

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Ciclismo. Gorizia si prepara al Giro, viabilitĂ  modificata

Ormai manca davvero poco! Questa domenica, a ben vent’anni di distanza dall’ultima volta, il Giro d’Italia attraverserà anche Gorizia.

La quindicesima tappa della Corsa infatti, partirĂ  da Grado e, passando per Il Collio e la vicina Slovenia, si concluderĂ  in Piazza Vittoria.

Per consentire il transito dei contendenti la maglia rosa, la viabilitĂ  cittadina verrĂ  modificata come segue.

Zona di arrivo e Villaggio del Giro

Sono previsti il divieto di sosta dalle 19:00 di sabato e il divieto di transito dalle 5:00 di domenica (e fino al termine della manifestazione) in via Roma, piazza Vittoria, via Oberdan (parziale), largo XVII Marzo, via Mameli (parziale), via Bellinzona, via Seminario (parziale), via Arcivescovado, via Carducci, viale D’Annunzio (parziale).

Nel Villaggio del Giro ai Giardini pubblici, comprendente via Dante e via Petrarca, e nell’ultimo chilometro della Corsa (Casa Rossa, via Alviano, piazza Sant’Antonio, piazza Cavour, via Marconi, via Crispi), il transito sarà vietato già dalle 19:00 di sabato.

Zona del percorso

Sono previsti il divieto di sosta dalle 5:00 e il divieto di transito dalle 13:00 di domenica a Oslavia e Ponte di Piuma e in via Don Bosco, via Orzoni, piazza Medaglie d’Oro, via Montesanto, via Sauro, piazza Municipio, via De Gasperi, via Cascino, via Colobini (parziale), via Rabatta (parziale), via Lantieri (parziale), via Scuola Agraria, via Blaserna, via Rafut, via Giustiniani, via Kugy, via Kravos, corso Verdi (parziale), via Oberdan, via Bellinzona, via Mameli (parziale).

Parcheggi

I parcheggi di via Giustiniani/Bombi, Casa Rossa, via Manzoni, viale Virgilio, piazza Cesare Battisti e via Rismondo saranno riservati ai mezzi del Giro, con divieto di sosta dalle 19:00 di sabato.

Queste e molte altre informazioni utili sono disponibili sul sito del Comune di Gorizia.

Qui trovate il percorso del Giro in provincia di Gorizia.

Il passaggio della Corsa rosa a Gorizia rappresenta un’importante occasione di visibilità internazionale per la Città, oltreché di promozione delle peculiarità e delle bellezze del goriziano. Si tratta sicuramente di un evento molto significativo anche nell’ambito della Capitale europea della cultura 2025.

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, sarò felice di rispondervi.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Ciclismo. Gorizia aspetta il Giro e si tinge di rosa

Gorizia si prepara ad accogliere la 15esima tappa del Giro d’Italia 2021 che, domenica 23 maggio, terminerà proprio in Piazza Vittoria.

Nel corso delle prossime settimane, infatti, saranno diversi gli eventi all’insegna delle due ruote che coloreranno la Città di rosa.

Nel dettaglio, in Via Rastello sarà allestita la mostra di biciclette d’epoca di Fabio Algadeni e vi sarà uno spazio dedicato al paraciclismo. Nelle vetrine delle botteghe delle storica Via saranno esposte le divise di grandi sportivi, che potranno anche essere acquistate: il ricavato verrà devoluto al Burlo Garofalo. L’inaugurazione ufficiale dell’allestimento è prevista per la mattina di sabato 8 maggio.

Lunedì 10 dalle ore 18:00 al Teatro Verdi sarà presentata la tappa Grado-Gorizia. Nel corso della serata saranno inoltre ricordati alcuni tra i più grandi campioni goriziani del passato. Tra gli ospiti anche Bruno Pizzul.

Ricco di eventi anche il prossimo fine settimana. Venerdì 14 e sabato 15 a partire dalle 10:00, la sfilata delle bici d’epoca partirà da Via Rastello e attraverserà la Città fino a San Mauro, dove sarà presentata l’edizione 2021 del Collio Brda Classic. Sempre sabato, alle 12:00, si terrà la manifestazione internazionale di regolarità super classica per le auto storiche, mentre domenica 16 sarà possibile percorrere in bici gli ultimi 35 chilometri del Giro.

Sabato 22 Via Rastello, allestita per la Corsa, accoglierĂ  un concorso di biciclette recuperate e colorate rivolto a fioristi, vivaisti e appassionati. A seguire, verrĂ  presentato il libro “La BC” di Fabio Algadeni, dedicato al ciclismo d’epoca.

Il Giro d’Italia rappresenta un’importante vetrina internazionale per Gorizia e per l’intero territorio transfrontaliero anche nell’ambito della Capitale europea della cultura 2025. Si tratta, inoltre, di una significativa occasione per promuovere e valorizzare le peculiarità e le bellezze della Città e del goriziano.

Rivolgo un sentito ringraziamento all’Associazione Via Rastello e alle tantissime persone che, con grande passione e impegno, si stanno dando da fare per la realizzazione e la promozione del Giro e degli eventi che animeranno Gorizia fino al 23 maggio. L’auspicio è che la situazione dei contagi ci consenta di partecipare tutti insieme a tale attesissimo evento per la cittĂ  di Gorizia e tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia.

Qui trovate le tappe del Giro d’Italia 2021 in provincia di Gorizia.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, sarò felice di rispondervi.

Vi invito a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

Ciclismo. Le tappe del Giro d’Italia in provincia di Gorizia

Domenica 23 maggio il circuito toccherĂ  il Collio

Presentato ieri, nel dettaglio, il percorso del Giro d’Italia 2021: protagoniste della celebre corsa anche Gorizia e Nova Gorica.

Nella tappa di domenica 23 maggio infatti, i contendenti per la maglia rosa partiranno da Grado per arrivare a Gorizia.

Il circuito, lungo 145 km, toccherà le colline del Collio Friulano, Goriziano e Sloveno, passando per Aquileia, Terzo d’Aquileia, Cervignano del Friuli, Piers, San Pier d’Isonzo, Sagrado, Monte San Michele, Peteano, Gradisca d’Isonzo, Mariano del Friuli, San Lorenzo Isontino, Mossa, Gornje Cerovo (Slo), Hum (Slo), Gonjace (Slo), Medana, Cormons, Castello di Spessa, Oslavia, Gorizia e Nova Gorica.

Piazza Vittoria, ora è ufficiale, ospiterà l’arrivo: questo risultato, frutto del lavoro dell’Amministrazione comunale di centrodestra guidata da Rodolfo Ziberna, conferma l’importanza che la nostra comunità ha e continuerà ad avere in vista della Capitale europea della cultura 2025.

L’evento rappresenta senza dubbio un’importante vetrina internazionale che ci consentirà di mettere in luce le tante eccellenze del nostro territorio transfrontaliero.

Con l’auspicio di poter godere del Giro con un po’ più di serenità, vi aspetto a Gorizia!

Cosa ne pensate? Se vi va, fatemelo sapere con un commento, sarò molto felice di rispondervi.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

Ciclismo. Gorizia protagonista del Giro d’Italia 2021

Ormai manca poco! Questa primavera, a vent’anni di distanza, il Giro d’Italia farà tappa anche a Gorizia, sul Collio e nella vicina Slovenia.

In particolare, domenica 23 maggio i contendenti per la maglia rosa si sfideranno lungo il tragitto Grado-Gorizia, con arrivo che potrebbe essere in Piazza Vittoria.

Una splendida occasione di visibilità per Gorizia e Nova Gorica nell’ambito della nomina a Capitale europea della cultura 2025. L’evento darà poi notevole lustro all’intero territorio goriziano, che vedrà promosse e valorizzate le proprie bellezze e peculiarità.

Gia nel corso delle fasi di selezione della candidatura GO 2025!, Gorizia e Nova Gorica hanno saputo collaborare in modo proficuo: il Giro d’Italia sarà un’ulteriore importante occasione per le due Città di lavorare insieme e costruire un’unica conurbazione transfrontaliera, in un’ottica di sviluppo sociale, turistico ed economico.

Cosa ne pensate? Se vi va, fatemelo sapere con un commento, vi risponderò volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.