TOMASELLA: SECONDO INTERVENTO BILANCIO GORIZIA, PRIMA I GORIZIANI!

AUGURI GORIZIA

Prima di ogni altra cosa, permettetemi di rivolgere i miei personali auguri alla città di Gorizia che proprio oggi si celebra la fondazione della città avvenuta il 28 aprile 1001. Pensate, 1019 anni di storia, di storia, culture e tradizioni, ovvero tutti valori che secondo il mio punto di vista, ancor di più in momenti di grandissima difficoltà, sono imprescindibili per costruire la società del futuro.

GORIZIA RIPARTE: IDEE E PROPOSTE

Ieri l’ho detto, ho suddiviso questo mio intervento in due parti, oggi, appunto, intendo avanzare degli spunti, delle idee e delle suggestioni per quelle che saranno le operazioni che andremo a fare nel prossimo futuro con il maxi emendamento “Gorizia riparte”.

Il tutto partendo dal presupposto che il problema principale per esercenti, micro e piccole/medie imprese è avere liquidità da spendere nell’immediato, dunque occorre dare risposte concrete ai cittadini goriziani.

MENO TASSE

Caro Sindaco, penso sia questione di cultura politica, però ho notato che c’è chi, quando governa o amministra, la prima cosa che fa è mettere le mani nelle tasche dei cittadini, e chi invece, come noi, come il centrodestra, usa tutti i mezzi possibili per abbassare le tasse e lasciare i soldi nelle tasche dei cittadini e permettergli di spenderli in beni e servizi.

Dunque, il taglio per la TARI per le attività economiche con risorse di oltre 1,3milioni di euro, oppure più di 420.000 euro per la riduzione della TARI alle famiglie è un altro grande esempio di come supportare i goriziani concretamente. E qui spendo qualche ulteriore parola: occorre pensare a delle forma di premialità per chi ha contribuito a costruire il tessuto socioeconomico della nostra città, da questo punto di vista penso che inserire il requisito minimo di 5 anni di residenza a Gorizia per poter accedere a questi sgravi è essenziale.

Stesso discorso anche per quanto riguarda gli alloggi popolare e l’erogazione di contributi a fondo perduto per la riqualificazione di negozi e case, il leitmotiv dev’essere prima i goriziani.

 

Lasciate un commento per farmi sapere cosa ne pensate, vi risponderò molto volentieri.

Nel frattempo, vi invito a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

25 aprile, un pensiero a riguardo

Stavo notando che oramai festeggiare la liberazione va di pari passo con la gioia di essere schiavi della dittatura finanziaria europea.
Insomma, passare da partigiani a eurocrati è un attimo, l’importante è avere il cuore a sinistra e il portafoglio a destra.
Grazie a Dio la mia vita la vivo scevro da condizionamenti ideologici e la liberazione la celebrerò quando coroneremo l’Europa dei popoli, delle identità e, allora sì, delle libertà.

Cancellata “Gusti di Frontiera 2020”

Gusti di frontiera“, manifestazione enogastronomica internazionale in programma a fine settembre a Gorizia, quest’anno non ci sarà.

Lo ha annunciato il sindaco Rodolfo Ziberna: “La manifestazione richiama circa 800 mila persone che dovrebbero stare ad almeno un metro di distanza una dall’altra, con mascherina e guanti in lattice, e non potrebbero nemmeno toccare quello che si offre, ossia mangiare e bere”, spiega il primo cittadino.

Rinvio dunque, a meno che non succeda qualcosa di sinceramente eccezionale e non pronosticabile da qui a qualche settimana, conclude Ziberna.

Fonte: RAI FVG

Voi cosa ne pensate? Se volete, lasciate un commento per farmi sapere la vostra opinione a riguardo, sarò felice di rispondervi.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.

 

Tesseramento Lega 2020: tutti i gazebo in Provincia di Gorizia

Giovedì 13, venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 febbraio diamo il via alla Campagna di Tesseramento Lega 2020!

Di seguito trovate tutti i gazebo per la Provincia di Gorizia.

 

Giovedì 13 febbraio:

-Fogliano, dalle ore 10:00 alle ore 12:30 presso il Piazzale Roma;

 

Venerdì 14 febbraio:

Grado, dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e dalle ore 14:30 alle 17:00 in Piazza Duca d’Aosta;

 

Sabato 15 febbraio:

Gorizia, dalle ore 10:00 alle ore 13:00 in Corso Verdi (altezza Cassa di Risparmio);

Turriaco, dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 14:00 alle ore 17:00 in Piazza Libertà;

Staranzano, dalle ore 09:30 alle ore 13:00 in Piazza Dante Alighieri;

Monfalcone, dalle ore 09:30 alle ore 12:30 e dalle ore 15:00 alle ore 17:00 in Piazza della Repubblica;

Grado, dalle ore 10:00 alle ore 12:30 in Viale Italia e dalle ore 14:30 alle ore 17:30 in Piazza Duca d’Aosta;
-Gradisca d’Isonzo, dalle 09:30 alle 13:00 in Piazza Unità;
-Villesse, dalle 09:00 alle 13:00 in Piazza San Rocco; 

 

Domenica 16 febbraio:

Grado, dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e dalle ore 14:30 alle ore 17:00 in Piazza Duca d’Aosta.

 

Per tesserarsi sono sufficienti un documento di identità ed il codice fiscale e ogni tessera ha un costo di 10,00 Euro.

Passate a trovarci, vi aspettiamo!

Nel frattempo vi invito a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.