25 aprile, un pensiero a riguardo

Stavo notando che oramai festeggiare la liberazione va di pari passo con la gioia di essere schiavi della dittatura finanziaria europea.
Insomma, passare da partigiani a eurocrati è un attimo, l’importante è avere il cuore a sinistra e il portafoglio a destra.
Grazie a Dio la mia vita la vivo scevro da condizionamenti ideologici e la liberazione la celebrerò quando coroneremo l’Europa dei popoli, delle identità e, allora sì, delle libertà.