No-global? No grazie, preferisco pro-local e ti spiego perché!

immagine su no global e pro local
No-global oppure pro-local?

Anche tu non sei un sostenitore dell’omogeneizzazione culturale dilagante? Non ti schieri a favore dell’egemonia del pensiero unico? Ritieni che delocalizzare e destrutturare il comparto industriale italiano in favore delle multinazionali non è stata un’idea intelligente? Se hai risposto sì a queste domande, è probabile che, almeno una volta, in tono scherzoso o meno, sei stato etichettato come “no-global”. Tuttavia, nel caso non ti reputassi tale ma comunque sei piuttosto critico nei confronti della globalizzazione incontrollata, continua a leggere l’articolo perché fornirò alcuni spunti di riflessione utili per rispondere a tono al prossimo ultra-liberista che ti derubricherà semplicisticamente a no-global. Continua a leggere

Renzi: “globalizzazione nostra alleata”, per me ha torto!

Untitled design

Negli ultimi tempi, il primo ministro italiano ha sostenuto a più riprese che la globalizzazione è nostra alleata e che le multinazionali sono benvenute in Italia. Continua a leggere