++ AGGIORNAMENTO INCENDI CARSO ++

Di seguito copia e incolla dell’aggiornamento diramato dal sindaco Rodolfo Ziberna per la città di Gorizia

FINALMENTE OGGI È UNA BELLA GIORNATA: FUOCO SOTTO CONTROLLO E SU ENTRAMBI I VERSANTI PROSEGUONO OPERAZIONI DI BONIFICA.

“Finalmente, finalmente, finalmente. Oggi è una bella giornata perché le notizie che stanno arrivando sono estremamente positive, gli incendi sia sul versante sloveno sia su quello italiano sono sotto controllo e pur con la massima cautela e con le orecchie sempre alzate, dovremmo poter dire che l’incubo è finito. Per scrupolo attendiamo le piogge che stanotte dovrebbero cadere. L’aria sta ritornando limpida, il cielo di nuovo azzurro. Adesso dobbiamo subito cominciare a capire come fare tesoro di questa esperienza che ha visto Italia e Slovenia e altri paesi fianco nella battaglia contro le fiamme. Una grande collaborazione che, peraltro, era presente anche a livello amministrativo, con i sindaci dell’area transfrontaliera in contatto permanente. Una collaborazione che senza dubbio aiuterà costruire i futuri piani antincendio, già consolidati da collaudate collaborazioni, perché, come abbiamo visto, il fuoco davvero non conosce confini. Quindi, tiriamoci su le maniche e lavoriamo tutti assieme per la rinascita del nostro Carso. Perché il nostro Carso saprà rinascere e noi lo aiuteremo. Grazie ancora a tutti, Vigili del fuoco, Protezione Civile, Forestale, Arpa, Asugi, Forze dell’ordine, Regione, cittadini. Grazie a tutti, di qualsiasi nazionalità.

Un forte abbraccio

Rudi”

Queste le parole del sindaco Rodolfo Ziberna, estratte da un post Facebook e che ripubblico vista l’utilità in questo momento di emergenza.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

++AGGIORNAMENTO INCENDI++

Di seguito copia e incolla dell’aggiornamento diramato dal sindaco Rodolfo Ziberna per la città di Gorizia

LA NOTTE PIÙ LUNGA. ORA SITUAZIONE IN NETTO MIGLIORAMENTO

È stata una delle notti più difficili da quando sono iniziati gli incendi che stanno devastando il nostro Carso con evacuazioni nelle frazioni di Savogna, Gabria e San Michele del Carso, anche se stamattina, grazie al netto miglioramento della situazione, le famiglie potranno rientrare nelle loro abitazioni. La situazione sembra essere pertanto notevolmente migliorata ma, come abbiamo appurato purtroppo in queste giornate, la ripresa del fuoco è sempre dietro l’angolo. Abbiamo assicurato al sindaco di Savogna qualunque collaborazione di cui dovesse avere bisogno.

SITUAZIONE INCENDI

Come scrive la Protezione Civile di Gorizia ” sul fronte italiano la situazione continua a permanere sotto controllo con le operazioni di bonifica e controllo degli ultimi focolai rimasti. Questa notte a causa dell’avvicinarsi al confine dell’incendio in territorio sloveno spinto dal vento di bora sono state evacuate precauzionalmente le frazioni di Gabria e San Michele del Carso. La Protezione civile ha messo a disposizione con i Comuni tre strutture di prima accoglienza, una nella palestra di Savogna d’Isonzo con 150 posti e punto ristoro, uno nella scuola primaria sempre a Savogna ed uno di 100 posti a Gradisca al Palazimolo. Sarebbero 20 le persone accolte dalle strutture approntate, gli altri hanno trovato ospitalità da parenti e amici. La situazione contingente è comunque migliorata grazie al lavoro dei Gasilci (vigili del fuoco) sloveni che con l’aiuto della pioggia sono riusciti a contenere l’avanzata delle fiamme. Da questa mattina sono impegnati in supporto due nostri Canadair e i consueti elicotteri per combattere i focolai”. Ecco perché ora le famiglie potranno ritornare nelle rispettive abitazioni.

La SITUAZIONE IN SLOVENIA è anche assai migliorata perché gli incendi sono stati domati e sono presidiati da 1.500 vigili del fuoco sloveni e di altre nazionalità. Ora droni con termorilevatori stanno continuando a volare sulla zona con interventi di elicotteri nelle aree segnalate.

CONDIZIONI ARIA

Grazie al Cielo Gorizia è stata interessata solo per brevi momenti della giornata dal fumo e dal PM10 che, salvo picchi sopra soglia, non hanno generato la necessità di una apposita mia ordinanza, d’intesa con Prefettura, Vigili del Fuoco ed Arpa, ma solo di raccomandazioni, che reitero nel caso di nuovi focolai e conseguente fumo: chiudere porte e finestre, non uscire se non necessario e se si deve farlo indossando mascherine ffp2, fare attenzione ai soggetti più deboli della famiglia, tenere in casa gli animali da affezione, pulire con straccio bagnato balconi e davanzali, lavare bene le verdure con foglia larga dell’orto, ecc.
Ieri sera verso le 22.00 dati Arpa indicavano un livello di PM10 a Gorizia di 32,6 mentre nel solo lembo di terra a Merna di 59,2 vista la prossimità con i luoghi più coinvolti dagli incendi. Ricordo che la soglia di attenzione inizia a 50.

PREVISIONI

Speriamo che oggi non vi siano nuovi incendi e che si possa proseguire con le bonifiche in attesa delle precipitazioni annunciate nei prossimi giorni, unitamente ad un abbassamento delle temperature ed ad un cielo parzialmente nuvoloso per diverse ore della giornata.

GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE E ANCORA GRAZIE A PROTEZIONE CIVILE, VIGILI DEL FUOCO, FORESTALE, CIVILI CHE SI STANNO PRODIGANDO PER DARE UNA MANO. DI TUTTE LE NAZIONALITÀ IMPEGNATE IN QUESTA BATTAGLIA. GRAZIE. FORZA GORIZIA!”

Queste le parole del sindaco Rodolfo Ziberna, estratte da un post Facebook e che ripubblico vista l’utilità in questo momento di emergenza.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

++ AGGIORNAMENTO INCENDI CARSO ++

Di seguito copia e incolla dell’aggiornamento diramato dal sindaco Rodolfo Ziberna per la città di Gorizia

ANCORA NUOVI FOCOLAI. ITALIA E SLOVENIA UNITE CONTRO IL FUOCO INFINITO

Sembra un incubo senza fine. Quando pensi di avere la situazione sotto controllo, quasi come una beffa, ecco che si aprono nuovi focolai, di qua o di là dal confine. Italia e Slovenia stanno mettendo in campo tutte le forze possibili per domare questa belva che si sta mangiando tutto il nostro Carso e un pezzo dei nostri cuori, sgomenti di fronte a tanta devastazione. Ma non possiamo cedere allo scoramento. Lo dobbiamo a quegli eroi che da giorni e giorni stanno combattendo in prima linea. Lo dobbiamo al nostro stesso Carso che dovremo impegnarci a far rivivere. Lo dobbiamo a tutti noi perché è in queste occasioni che si deve avere la forza di ricominciare. Di ripartire, lottando perché questo incubo finisca al più presto. Un apprezzamento alla grande collaborazione e aiuto reciproco fra Italia e Slovenia. Ma su questo non c’erano dubbi.

SITUAZIONE INCENDI

Dalla pagina della Protezione civile “mentre migliorano sul fronte italiano in località Jamiano le condizioni con le operazioni di bonifica del territorio e di circoscrizione dei piccoli focolai, non altrettanto si può dire dal lato sloveno. La situazione più preoccupante rimane quella attorno la zona di Rence-Trstelj che ieri sera ha richiesto l’evacuazione di numerosi comuni come riferiscono fonti dei Gasilci : Zigoni, Merljaki, Martinic, Mohorini, Luke zici, Ozren, Rensk subkraj, Arconi Osveliek, Gradisce riuniti tutti nella sala di Bukovica e il centro sportivo di Sempeter. Fiamme sono state ben visibili dietro Merna anche dal lato italiano, cosa che continua a tenere alta l’allerta. In mattinata sono tornati ad operare elicotteri e Canadair su questo fronte #socialmediacommunityFVG

ARIA

I valori delle Pm10 variano, come abbiamo ben capito, a seconda del vento che le trasporta e, ovviamente della vicinanza. Ieri sera, a causa dei venti e la recrudescenza del fuoco tra Merna e Rupa, abbiamo registrato picchi elevati di PM10 però di breve durata che non intaccano di molto la media giornaliera, cui bisogna fare riferimento. Ma questa fase è comunque opportuno mantenere comportamenti prudenziali quindi evitare di sostare a lungo all’esterno, indossare la mascherina all’esterno, tenere chiuse le finestre e lavare bene la verdura dell’orto.

STRAORDINARIA GARA DI SOLIDARIETÀ. GRAZIE AL GRANDE CUORE DELLA GENTE E ALLA NOSTRA PROTEZIONE CIVILE

Ecco cosa scrivono i nostri volontari: “Continua inarrestabile da parte dei cittadini la consegna di generi di conforto per gli operatori sul fronte degli incendi sul carso. Una grande risposta davvero che in soli due pomeriggi ci ha riempito il capannone e i cuori. Da parte nostra i #volontaridivalore tecnico logistici del Gruppo comunale di Protezione civile di Gorizia dopo l’inventario, e la catalogazione dei beni ricevuti hanno cominciato le consegne. Dapprima agli operativi nei punti Ucl e poi a Vigili del fuoco e al Corpo forestale stazione di Gradisca . Operazioni che proseguiranno con consegne anche ai Gasilci sloveni e agli altri operativi oggi e nei prossimi giorni”.

Grazie, grazie, grazie di cuore a tutti

Queste le parole del sindaco Rodolfo Ziberna, estratte da un post Facebook e che ripubblico vista l’utilità in questo momento di emergenza.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

++AGGIORNAMENTO INCENDI ZONA GORIZIA++

Di seguito copia e incolla dell’aggiornamento diramato dal sindaco Rodolfo Ziberna per la città di Gorizia

A seguito della riunione in Prefettura
PM10 AL DI SOTTO DEI LIMITI

CONDIZIONI DELL’ARIA

“A Gorizia oggi, i valori di PM10 sono al di sotto dei limiti di 50. La situazione è quindi in miglioramento ma rammentiamo la possibilità che i venti cambiando la loro direzione come nei giorni scorsi ci portino per alcune ore nubi ed odori acri. Questo fenomeno peraltro sta investendo ora anche Udine.
In questo caso è ancora più raccomandabile chiudere le porte e finestre, scegliere la deumidificazione nel condizionamento dell’aria, evitare di uscire e se necessario di farlo con mascherine ffp2. Per quanto riguarda le verdure dell’orto, soprattutto quelle a foglia larga, è fortemente consigliato un lavaggio accurato.

VIABILITÀ

L’autostrada A4 è stata riaperta in entrambi i lati e pertanto sensi di marcia. Il lato ovest sarà interessato dalla presenza di mezzi dei VVF che presidieranno il terreno adiacente, pronti ad estinguere ogni eventuale nuovo innesco.
Ciò ha consentito sostanzialmente di normalizzare la circolazione sulla viabilità minore.
Fate attenzione perché questo week-end sarà interessato sulla A4 da perlomeno 40.000 transiti di vacanzieri!
La Strada del Vallone rimane ancora interdetta da San Giovanni di Duino a Devetaki, anche perché lì ci sono ancora attivi i gruppi che presidiano e solo successivamente potranno essere avviati gli interventi per sistemare il manto stradale laddove intaccato e metterlo in sicurezza rispetto la vegetazione bruciata ai lati della carreggiata e gli ordigni bellici inesplosi. Temo che per alcuni giorni pertanto la strada rimarrà interdetta.

FERROVIA

Ripristinata.

FRONTE INCENDI

La situazione è sotto controllo e senza nuovi inneschi sul lato italiano di Merna. Sul lato sloveno invece da Medeazza a Merna e a Castagnevizza permane un lungo fronte di incendi che si sviluppo verso l’interno. Elicotteri sono sempre attivi.

FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA, METANO ED ACQUA

Tutte le forniture sono regolarmente assicurate.

GRAZIE nuovamente grazie alle donne e uomini che stanno rischiando la loro vita per la nostra sicurezza. Siamo vicini alla famiglia, agli amici della giovane volontaria deceduta ieri nelle operazioni anti incendio in Friuli.
Ma un grazie anche al sistema, alla rete, costituita dalla Regione nelle sue diverse declinazioni (Protezione civile, Arpa, Asugi, ecc.), ai Vigili del Fuoco italiani e sloveni, a tutte le Forze dell’ordine, ai Comuni, RFI, Anas, Società di distribuzione dei servizi, sino ai tanti cittadini che hanno voluto testimoniare la loro vicinanza portando bibite ed altri generi alimentari presso la sede della nostra Protezione civile da distribuire a tutti gli operatori.
Grazie, davvero, a tutti.
Questa è la comunità di cui vado fiero ed orgoglioso. Queste sono le cose che ti sostengono nell’esercizio delle funzioni di sindaco in momenti di emergenza.

Un caro e forte abbraccio.

Rudi

Queste le parole del sindaco Rodolfo Ziberna, estratte da un post Facebook e che ripubblico vista l’utilità in questo momento di emergenza.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.