Gorizia. Ok delibere societarie, dibattito opere pubbliche

Appena conclusa la due giorni di Consiglio comunale a Gorizia.

Approvate a maggioranza due importanti delibere riguardo gli accordi societari di Irisacqua e Isontina Ambiente.

Sono state due delibere speculari, dall’aspetto puramente tecnico, inerenti lo svolgimento in modo congiunto della funzione di “controllo analogo” delle due società. L’obiettivo è stato quello di consentire al Comune di Gorizia di acquisire, dal punto di vista decisionale, una dimensione coerente con il numero di cittadini residenti visto che, fino a prima di quest’approvazione, il Comune stesso contava meno rispetto ad altri meno popolosi.

Per quanto riguarda le mozioni, quella inerente il senso unico in Corso Italia è stata ritirata dal proponente e pertanto non vi è stata alcuna discussione in merito. È probabile che il tema verrà trattato in un prossimo Consiglio comunale.

In riferimento al successivo ordine del giorno riguardante le opere pubbliche finanziate attraverso la Legge regionale di stabilità 2021, nel corso dell’interessante dibattito ho ribadito che, pur con la consapevolezza del passato e potendo contare sull’importanza delle tradizioni, Gorizia ha la necessità di guardare al futuro e di sviluppare proposte concrete che possano favorire la sua crescita.

Nello specifico, si è parlato del progetto di finanza dell’arena Bigot e del parcheggio interrato di via Boccaccio, che il Comune di Gorizia ha ritenuto di sottoporre all’amministrazione regionale per ottenere finanziamenti da 4,5 milioni ciascuno. Tali progetti vedranno la collaborazione tra pubblico e privato.

Ritengo le due opere molto importanti per lo sviluppo della nostra Città: in particolare ho sottolineato che, anche nell’ottica della Capitale europea della cultura, mal si declinerebbe l’assenza di un adeguato impianto sportivo capace di ospitare anche eventi culturali di ampio respiro.

Oltre alla presentazione di un’ulteriore mozione, è stato dato spazio ad interrogazioni ed interpellanze: come vi ho già scritto ieri, il mio intervento ha riguardato l’abbandono abusivo di rifiuti sul monte Calvario.

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook e a seguirmi sul mio profilo Twitter.