Gorizia. Gusti di Frontiera, la mappa della manifestazione

17esima edizione al via giovedì 29

Meno 7! Tra una settimana esatta Gorizia ospiterà la diciassettesima edizione di Gusti di Frontiera. L’inaugurazione si terrà giovedì 29 settembre alle ore 17:30 in Piazza Sant’Antonio.

La Città si prepara ad ospitare, fino a domenica 2 ottobre, la kermesse enogastronomica nella sua forma tradizionale, dopo due anni di limitazioni a causa della pandemia.

Stand

In particolare, saranno circa 300 gli operatori presenti e 17 gli stand provenienti da tutto il mondo: Borgo Africa, Borgo Mare, Borgo Oriente, Borgo Friuli Venezia Giulia, Borgo Nord Europa, Borgo Latino e Americano, Borgo Europa centrale, Via dei Sapori, Borgo Associazioni, Borgo Slovenia e Balcani, Borgo Francia, Borgo Street Food, Borgo Austria, Borgo 3P, Mercato di Gusti, Borgo Italia e Aperitivo di Gusti.

Tra le novità il Borgo Piazza del Gusto, che sarà allestito in Piazza Sant’Antono e ospiterà gli stand di Gorizia e Nova Gorica, insieme a quello di Slow Food.

Trasporti

Saranno messi a disposizione due parcheggi, al Pala Bigot e alla Sdag, collegati con autobus al centro città e sarà inoltre riattivato il collegamento del trenino transfrontaliero.

Musica

La musica dal vivo sarà consentita fino alle ore 23:00 nei giorni di giovedì, venerdì e sabato e a mezzanotte di domenica.

Selezione del personale

Al fine di supportare operatori e professionisti durante le quattro giornate della kermesse, il Comune di Gorizia ricerca giovani da destinare all’accoglienza dei visitatori, che avranno il compito di dare informazioni inerenti la logistica della manifestazione.

Tra tutti i candidati, saranno selezionati in via prioritaria i giovani di età compresa tra 18 e 36 anni, residenti o presenti in Regione, con conoscenze delle lingue straniere e analoga esperienza.

I candidati selezionati, qualora non già in possesso di relativo titolo, parteciperanno gratuitamente ai corsi di formazione sulla sicurezza. La retribuzione prevista è di 150,00 euro lordi per tre turni e 200,00 per quattro turni.

Il termine per la presentazione della candidatura, da inviare tramite mail informagiovanigo@gmail.com, è fissato alle ore 10:00 di lunedì 26 settembre.

Un appuntamento, quello con Gusti di Frontiera, di grande importanza oltreché per la scoperta dei piatti tipici d’Europa e del Mondo, anche per la valorizzazione delle eccellenze della nostra Città nell’ambito della Capitale europea della Cultura 2025.

Io non mancherò, e voi?

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Foto: Gusti di Frontiera

Gorizia. Kermesse Gusti di Frontiera posticipata al 29 settembre

Piccolo cambio di programma per Gusti di Frontiera 2022. Inizialmente prevista dal 22 al 25 settembre, la diciassettesima edizione della kermesse enogastronomica goriziana si terrà 29 settembre al 2 ottobre.

Borghi

Dopo lo stop e le limitazioni del 2020 e 2021, la manifestazione ritroverà la sua veste tradizionale e vedrà la città suddivisa in diversi Borghi.

Tra questi, il “Mercato di Gusti” sarà dedicato esclusivamente alla vendita di prodotti non alimentari di fattura artigianale. Protagonisti dell’offerta gastronomica saranno, invece, il “Borgo Mare”, riservato alla somministrazione di patti a base di pesce, i Borghi “Aperitivo di Gusti”  e “3P”, il “Borgo Italia” e il “Borgo Friuli Venezia Giulia”, il “Borgo Food Truck”, quest’ultimo con mezzi attrezzati di piccole dimensioni.

Piazza Sant’Antonio ospiterà la parte istituzionale della kermesse, tra cui gli stand dei Comuni di Gorizia e Nova Gorica.

Come previsto dalle linee guida della manifestazione, ciascun Borgo, ad eccezione delle aree “Mercato di Gusti” e “Aperitivo Gusti”, dovrà contare sulla presenza di almeno il 30 per cento di attività di somministrazione di cibi e bevande con cucina, di almeno il 20 per cento di attività relative alla sola vendita e di non più del 20 per cento di attività di somministrazione di sole bevande.

Tariffe d’iscrizione

La tariffa di iscrizione è pari a 78,00 euro per le attività di vendita del settore non alimentare e a 117,00 euro per le attività di vendita del settore alimentare, a 252,00 euro per le attività di somministrazione senza cucina e a 390,00 euro per le attività di somministrazione con cucina.

Tali tariffe sono ridotte, rispettivamente, a 65,00 euro e 130,00 euro per le attività di vendita e per quelle di somministrazione aventi sede fissa nel Comune di Gorizia.

Gusti di Frontiera rappresenta da sempre uno degli appuntamenti goriziani più attesi, un’occasione per promuovere e valorizzare le specialità tipiche della nostra Città e del nostro territorio e per scoprire piatti tipici di altri Paesi d’Europa e del mondo.

Io non mancherò, e voi?

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.