USA. Trump annuncia la sua candidatura alla presidenza del 2024

Per il tycoon sarà la terza campagna elettorale

Donald Trump sarà candidato per la terza volta alla Casa Bianca. Dopo le indiscrezioni delle scorse settimane, è stato lo stesso ex presidente degli Stati Uniti, ieri, ad ufficializzare la notizia, dichiarando di aver presentato la documentazione necessaria alla commissione elettorale federale.

Nel corso dell’incontro con i giornalisti, che si è tenuto presso la residenza del tycoon in Florida, The Donald ha annunciato di ricandidarsi alla presidenza nel 2024 “per rendere l’America di nuovo grande e gloriosa“.

Abbiamo sempre saputo che questa non era la fine” ha rimarcato Trump ai suoi sostenitori “ma l’inizio della nostra lotta per salvare il sogno americano. Questa non sarà la mia campagna, sarà la nostra campagna“.

The Donald non ha poi risparmiato alcuni attacchi a Joe Biden e ai democratici, responsabili del “declino” degli Stati Uniti. Nel segno del suo Make America Great Again, Trump ha aggiunto: “Ristabiliremo il tessuto della nostra nazione e metteremo nuovamente l’America al primo posto“.

Con la sua candidatura Donald Trump potrà continuare a rivendicare il diritto alla libertà di espressione, diritto che le Big Tech gli hanno più volte negato anche attraverso censure politiche molto gravi. Da questo punto di vista, il tycoon è sicuramente un punto di riferimento per quella che è e ancor più diventerà una tematica fondamentale nella vita di tutti noi.

Anche se per The Donald la strada si prospetta decisamente in salita – l’ex presidente dovrà infatti fare i conti con il potenziale avversario Ron Desantis alle primarie di partito – la partita è ufficialmente cominciata ed è già molto avvincente.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Foto Internet

USA. Trump fiducioso per elezioni di metà mandato

Messo a tacere sui social, ma non per questo meno combattivo. Sabato scorso l’ex Presidente USA Donald Trump ha tenuto un nuovo comizio nello Iowa, a Des Moines, città dalla quale solitamente prendono il via le primarie per la corsa alla Casa Bianca.

Ci riprenderemo l’America”, ha promesso il tycoon alla folla di sostenitori presenti, senza però annunciare formalmente la propria candidatura alle presidenziali del 2024.

L’ex presidente ha ripetutamente puntato il dito contro Biden e la sinistra, che stanno “portando il Paese verso il baratro” e non hanno saputo gestire la questione afgana. Scontro aperto, dal punto di vista economico, anche con la Cina.

Riguardo alle elezioni di metà mandato del prossimo anno, Trump si è mostrato fiducioso per la vittoria dei repubblicani e ha auspicato che “passino ovunque delle leggi per rendere le elezioni corrette e regolari”.

Il risultato del voto sarà, in ogni caso, decisivo e qualora restituisse ai repubblicani il controllo di Camera e Senato, si andrebbe a delineare una situazione in cui Donald Trump avrebbe una leadership ancora più forte e stabile.

Già il comizio tenutosi la scorsa settimana in Iowa, che ha visto grandissima partecipazione e supporto all’ex Presidente da parte del pubblico, fa capire che il partito repubblicano si sta nuovamente ricompattando attorno alla figura di Trump.

Oramai non manca molto, la curiosità è alta e i presupposti per una nuova e avvincente campagna elettorale ci sono tutti.

Voi cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.

USA. Trump dall’Ohio “Ci riprenderemo l’America”

Oggetto di gravi e ripetuti episodi di censura, che lo vedono escluso a vita da Twitter e per almeno altri due anni da Facebook, Donald Trump non si arrende e scende nuovamente in campo.

Lo aveva annunciato commentando l’assoluzione al secondo processo per impeachment, accusato di istigazione alla violenza per i fatti di Capitol Hill: “Il nostro movimento storico, patriottico e bellissimo per rendere di nuovo grande l’America, Make America Great Again, è appena iniziato. Nei mesi a venire ho molto da condividere con voi e non vedo l’ora di continuare il nostro incredibile viaggio insieme per raggiungere la grandezza americana per tutta la nostra gente. Non c’è mai stato niente di simile”.

Il recente comizio del 45esimo Presidente degli Stati Uniti si è tenuto in Ohio in occasione della presentazione della candidatura al Congresso di Max Miller, in vista delle elezioni del prossimo anno. A tal proposito, Trump ha affermato: “Ci riprenderemo la Camera e il Senato nel 2022. Ci batteremo per i lavoratori, porteremo avanti la politica dell’America First e fronteggeremo la Cina, metteremo fine all’immigrazione illegale e riporteremo il diritto alla libera espressione”.

È proprio sul tema dell’immigrazione e sulle elezioni dello scorso anno che The Donald sferra gli attacchi più pesanti all’Amministrazione democratica guidata da Joe Biden, definendola una “catastrofe”.

Non ci arrenderemo, il nostro movimento non è finito: la nostra battaglia è appena iniziata. Renderemo l’America potente, ricca, forte, sicura”, ha concluso Trump.

La partita è aperta e di certo l’ex Presidente non starà a guardare. Go Donald Go!

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul mio profilo Twitter e a iscrivervi al mio canale Telegram.