Gorizia. Contributi sistemi di sicurezza 2023

Termine di presentazione delle domande fissato al 20 gennaio

Il Comune di Gorizia ha approvato il bando per la concessione di contributi per l’acquisto e l’installazione di sistemi di sicurezza.

I contributi in oggetto sono erogati dal Comune sulla base delle risorse messe a disposizione dalla Regione, secondo quanto previsto secondo dall’articolo 7 della l.r. 5/2021 e del Regolamento emanato il 30 luglio 2019.

INIZIATIVE FINANZIABILI E SPESE AMMISSIBILI

Il contributo in oggetto finanzia:

– l’acquisto e l’installazione di nuovi impianti di videosorveglianza, il potenziamento o l’ampliamento di telecamere collegate con centri di vigilanza privati, impianti di video-citofonia, apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline, sistemi di allarme antintrusione, rilevatori di effrazione sui serramenti;

– l’acquisto e posa in opera di porte e persiane blindate o rinforzate, saracinesche e tapparelle metalliche con bloccaggi, porte e finestre con vetri antisfondamento, grate e inferriate su porte o finestre, serrature antieffrazione e spioncini su porte.

I beni installati devono essere nuovi e le relative spese devono essere state sostenute tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2022.

Gli interventi di messa in sicurezza devono essere realizzati su:

– immobili adibiti ad abitazione di persone fisiche, quali case singole o appartamenti in condominio;

condomini per le parti comuni;

immobili religiosi, di culto e di ministero pastorale;

– immobili adibiti ad attività professionali, produttive, commerciali o industriali;

edifici scolastici e impianti sportivi, che non siano di proprietà degli enti locali.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

Il contributo concesso varia in base all’edificio oggetto dell’intervento di messa in sicurezza.

Per quanto riguarda gli interventi eseguiti su abitazioni private di persone fisiche, immobili religiosi, adibiti ad attività, scuole o impianti sportivi, il contributo massimo erogabile è pari al 60 per cento della spesa sostenuta comprensiva di IVA, fino all’importo massimo di 2.500,00 euro. Non sono finanziabili interventi per spese inferiori a 1.000,00 euro IVA inclusa.

In relazione agli interventi eseguiti sulle parti comuni dei condomi, il contributo massimo erogabile è pari al 60 per cento della spesa sostenuta comprensiva di IVA e fino ad un massimo di 3.000,00 euro IVA inclusa.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda di contributo i cittadini italiani, i cittadini di uno Stato dell’Unione europea regolarmente soggiornanti in Italia, i cittadini stranieri titolari di permesso di soggiorno di lungo periodo.

Per accedere al beneficio, la persona fisica che realizzi interventi di messa in sicurezza in abitazioni private deve, alla data di presentazione della domanda e di erogazione del contributo, essere:

– residente in Friuli Venezia Giulia da almeno 5 anni continuativi;

– proprietario o comproprietario di un immobile (o di parte di esso), ubicato nel Comune di Gorizia e avere nello stesso la residenza.

I condomini devono essere collocati nel territorio del comune di Gorizia e lo stesso vale per gli edifici di culto e quelli adibiti ad attività, le scuole e gli impianti sportivi, che devono essere di proprietà o in affitto al richiedente con contratto almeno quinquennale.

Il richiedente non deve avere debiti pendenti a qualsiasi titolo nei confronti del comune di Gorizia.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di contributo deve essere presentata tramite raccomandata A/R, a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune, corriere, posta celere o PEC all’indirizzo comune.gorizia@certgov.fvg.it entro il 20 gennaio 2023.

Nell’istanza il soggetto richiedente deve dichiarare la tipologia di intervento realizzato corredato dalla fattura o da un documento equivalente attestante l’avvenuto pagamento, emesso entro il 31 dicembre 2022.

Per ciascun immobile può essere presentata una sola domanda di contributo.

Queste e molte altre informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata sul sito del Comune di Gorizia.

Si tratta di un’iniziativa importante, volta a prevenire e fronteggiare i fenomeni di microcriminalità e ad incrementare la sicurezza delle abitazioni private, delle attività e degli edifici della nostra Città.

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione con un commento, vi risponderò molto volentieri.

Vi invito anche a mettere Mi Piace alla mia pagina Facebook, a seguirmi sul profilo Twitter e a iscrivervi al canale Telegram.

Foto Internet